le notizie che fanno testo, dal 2010

PA, Ruta (PD): presentata mozione per immediato avvio contrattazione collettiva

"Ho depositato questa sera la mozione, di cui sono primo firmatario, che impegna il Governo ad assumere le iniziative necessarie per giungere, in tempi brevi, alla conclusione della contrattazione collettiva nel pubblico impiego e ad assumere provvedimenti che prevedano le necessarie risorse da destinare al rinnovo del contratto per i dipendenti pubblici, comunica in una nota Roberto Ruta, senatore PD.

"Ho depositato questa sera la mozione, di cui sono primo firmatario, che impegna il Governo ad assumere le iniziative necessarie per giungere, in tempi brevi, alla conclusione della contrattazione collettiva nel pubblico impiego e ad assumere provvedimenti che prevedano le necessarie risorse da destinare al rinnovo del contratto per i dipendenti pubblici, anche a seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito l'illegittimità costituzionale del regime di sospensione delle contrattazione collettiva per il lavoro pubblico, bloccata in forza di disposizioni normative, dal 2010" annuncia in una nota Roberto Ruta, senatore del PD.
"La mozione sottoscritta da oltre venti senatori, di diversi gruppi parlamentari, vuole che il governo attivi immediatamente la contrattazione per condividere la riorganizzazione dei comparti in forza della riforma della pubblica amministrazione, che abbiamo approvato e dei decreti attuativi che stanno per essere emanati, affinché gli oltre 3 milioni e mezzo di lavoratori del comparto pubblico vedano riconosciute le legittime aspettative. - spiega l'esponente dem - È del tutto evidente che la contrattazione deve puntare su produttività, professionalità e merito, che solo se valorizzati diventano un volano di crescita per l'intero Paese. Lo stesso dicasi per le forme di controllo che dovranno essere tanto stringenti quanto efficaci nel far emergere i casi sporadici di malaffare, corruzione e assenteismo, che deturpano il buon nome della Pubblica Amministrazione e dei tanti scrupolosi dipendenti pubblici."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: