le notizie che fanno testo, dal 2010

Moschea a Firenze, Fedeli: scelta di civiltà, PD sia al fianco di Nardella

"Una moschea a Firenze, l'argomento torna in scena, una discussione che in città ritorna da anni, e che non ha mai trovato soluzione, costringendo i musulmani ad auto-organizzarsi per pregare, ma che oggi è quanto mai attuale nel momento storico e politico che viviamo", dal PD un comunicato di Valeria Fedeli.

Il PD dirama un intervento di Valeria Fedeli senatrice del PD: "Una moschea a Firenze, l'argomento torna in scena, una discussione che in città ritorna da anni, e che non ha mai trovato soluzione, costringendo i musulmani ad auto-organizzarsi per pregare, ma che oggi è quanto mai attuale nel momento storico e politico che viviamo, con da un lato la Lega di Salvini, che quotidianamente soffia sul fuoco del razzismo e della xenofobia, e dall'altro la necessità, sempre più evidente, di riconoscere e costruire rapporti con l'Islam europeo e moderato che già vive nelle nostre comunità e va coinvolto ancora di più, in una strategia di integrazione e prevenzione, in cui sarebbe alleato fondamentale."
"Per gli 11.000 membri della comunità islamica fiorentina, finalmente, sembra essere a portata di mano il sogno di avere una Moschea, anche grazie al rinnovato impegno per la sua realizzazione da parte del Sindaco Dario Nardella e della Giunta. Non mancano ovviamente le polemiche: alla destra che chiede il referendum, il sindaco ha risposto che 'non è mai stato fatto un referendum per aprire una chiesa o un luogo di culto, altrimenti lo dovremmo fare con ebrei, copti, ortodossi, cristiani'. Una posizione chiara e coraggiosa, che con orgoglio porta avanti una storia fiorentina fatta di integrazione e dialogo interreligioso, in grado di mostrare al Paese che la chiusura e l'intolleranza si combattono con la laicità delle istituzioni e l'apertura al dialogo" scrive quindi nella nota la vicepresidente del Senato Fedeli.
"Realizzare la Moschea vuol dire dare finalmente un luogo di culto dignitoso ai tanti musulmani che abitano qui, dargli cittadinanza, evitare che si riuniscano nei garage, riconoscere a questa comunità il diritto alla propria identità e gli strumenti per un controllo sociale che meglio di altri possono esercitare. E' un investimento importante per il sindaco Nardella, che mostra coraggio in un momento del genere, e che adesso deve trovare dietro di sé il PD tutto a sostegno di una scelta di civiltà che mi auguro sappia portare in fondo, malgrado il becero vociare di chi è sempre pronto a rivendicare i valori nazionali purché non siano rispetto e tolleranza. Per noi, invece, vengono prima di tutto" si legge infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: