le notizie che fanno testo, dal 2010

Migranti, Bordo (PD): Ungheria rischia di violare convenzione Ginevra

"Gli ordini d'arresto eseguiti dall'Ungheria in virtù della nuova legge che vieta gli ingressi illegali nel Paese rischiano di violare la convenzione di Ginevra. ", dal PD un comunicato di Michele Bordo.

"Gli ordini d'arresto eseguiti dall'Ungheria in virtù della nuova legge che vieta gli ingressi illegali nel Paese rischiano di violare la convenzione di Ginevra. Budapest dimentica che l'Europa si fonda sui principi della solidarietà e della fratellanza e lei stessa ne ha goduto in passato. I Paesi che si oppongono alla distribuzione delle quote - osserva in una nota l'esponente PD Michele Bordo -, infatti, sono gli stessi che quando hanno avuto difficoltà analoghe a quelle dei profughi di oggi hanno beneficiato della politica europea dell'accoglienza. Per fortuna la stragrande maggioranza dei Paesi europei è disposta ad accettare l'impostazione data da Juncker rispetto alla ripartizione delle quote. Al contempo è in atto una discussione molto seria su come superare Dublino, dato che oggi il tema del riconoscimento d'asilo non può più essere dei Paesi in cui gli immigrati arrivano ma di tutta l'Europa. Auspico che l'Europa acquisisca questa consapevolezza. L'Italia, dal canto suo, sta lavorando affinché questo avvenga nel più breve tempo possibile."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: