le notizie che fanno testo, dal 2010

Jobs Act, Favero (PD): a Biella lavoro più stabile ma sono stabilizzazioni

"Secondo i dati del settore politiche del lavoro della Regione Piemonte, nel primo semestre del 2015 a Biella i contratti a tempo indeterminato sono aumentati del 45,3% rispetto al 2014. Si tratta ancora più di stabilizzazioni che di nuove assunzioni", spiega in un comunicato l'esponente del Partito Democratico Nicoletta Favero.

"Secondo i dati del settore politiche del lavoro della Regione Piemonte - comunica Nicoletta Favero in una nota -, nel primo semestre del 2015 a Biella i contratti a tempo indeterminato sono aumentati del 45,3% rispetto al 2014. E' un risultato dovuto al Jobs Act, come ha ammesso anche la CGIL e significa che il contratto a tempo indeterminato torna ad essere il perno del mercato del lavoro e che la grande riforma voluta dal PD e dal governo Renzi funziona. Grazie anche agli incentivi, le imprese tornano ad avere fiducia e potranno avere più chance di innovazione, investendo nella ricerca."
La senatrice dem, segretaria della Commissione Lavoro ammette comunque che "si tratta ancora più di stabilizzazioni che di nuove assunzioni ma - afferma - è un risultato importante, che riguarda tutto il Piemonte Nord-Est. Il precariato diminuisce e questo per la vita delle persone e delle famiglie significa tanto: più sicurezza, più capacità di investire nel futuro". Favero conclude: "Credo poi che questo sia solo l'inizio perché abbiamo riavviato un circolo virtuoso e con la ripresa arriverà sempre di più anche nuovo lavoro. Dobbiamo continuare sulla strada delle riforme che si sta dimostrando quella giusta l'unica possibile per il Paese."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: