le notizie che fanno testo, dal 2010

Iori (PD): non bastano più telecamere contro abusi a minori e anziani

"L'utilizzo delle telecamere nei luoghi di cura che riguardano, tra gli altri, gli anziani, i disabili e i minori, possono rappresentare uno strumento valido contro gli abusi ma in queste situazioni l'elemento essenziale per prevenire e fronteggiare questi fenomeni deprecabili deve essere la qualità del lavoro di cura educativa, sociale e sanitaria", così in un comunicato Vanna Iori, rappresentante PD.

"L'utilizzo delle telecamere nei luoghi di cura che riguardano, tra gli altri, gli anziani, i disabili e i minori, possono rappresentare uno strumento valido contro gli abusi e i maltrattamenti, soprattutto per la serenità dei familiari che si sentirebbero rassicurati, ma in queste situazioni l'elemento essenziale per prevenire e fronteggiare questi fenomeni deprecabili deve essere la qualità del lavoro di cura educativa, sociale e sanitaria" sottolinea in una nota Vanna Iori, deputata del PD.
"La cura educativa, a tutti i livelli, ricopre oggi un ruolo essenziale: la proposta di legge, a mia prima firma, all'esame della Commissione Giustizia della Camera, intende valorizzare infatti il lavoro dei tanti educatori che quotidianamente offrono un servizio fondamentale nei confronti dei soggetti più fragili. - spiega - Alle necessarie azioni di controllo occorre affiancare una formazione professionale iniziale e permanente e dare una speciale attenzione alla condivisione dell'esperienza, che è la prima fonte di crescita professionale atta a prevenire le degenerazioni comportamentali. L'intelligenza e la competenza hanno bisogno del cuore per continuare ad alimentare la motivazione e l'empatia nelle relazioni delicate con persone in condizione di fragilità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: