le notizie che fanno testo, dal 2010

Fedeli (PD): tra elementi riforma equilibrio tra donne e uomini nella rappresentanza elettiva

"La riforma costituzionale votata oggi alla sua terza lettura è un passaggio storico per le nostre istituzioni con cui diamo forma, dopo trent'anni di tentativi falliti, al superamento del bicameralismo paritario, per avere funzioni distinte tra le due Camere, con una Camera che darà la fiducia al governo e un Senato di rappresentanza delle istituzioni territoriali", dal Partito Democratico una nota di Valeria Fedeli.

"La riforma costituzionale votata oggi alla sua terza lettura è un passaggio storico per le nostre istituzioni con cui diamo forma, dopo trent'anni di tentativi falliti, al superamento del bicameralismo paritario, per avere funzioni distinte tra le due Camere, con una Camera che darà la fiducia al governo e un Senato di rappresentanza delle istituzioni territoriali: una scelta che dimostra la capacità della politica di saper riformare sé stessa nell'interesse del Paese e delle aspettative dei cittadini" sostiene la senatrice del PD Valeria Fedeli.
"Il dato politico più rilevante del disegno di legge approvato è che è frutto di un lungo confronto che ha portato contributi positivi al suo complessivo impianto; - afferma quindi la vice presidente del Senato - dal mio punto di vista la riforma, che è stata fortemente voluta dal Partito Democratico unito, con la maggioranza di governo coesa e uno schieramento più ampio possibile nel consenso al testo, è un risultato politico di straordinaria importanza, una prova di maturità che mi auguro possa consolidare il nostro ruolo in tutto il percorso riformatore dell'attuale legislatura".
"Nell'insieme degli elementi più qualificanti della riforma va sottolineato quanto sia importante il principio dell'equilibrio tra donne e uomini nella rappresentanza elettiva, coerente con tutti gli sforzi fatti in questa legislatura per costruire una democrazia paritaria e una piena cittadinanza per tutti; - conclude Fedeli - si tratta di un cambiamento indispensabile per consentire ai cittadini di scegliere liberamente i propri rappresentanti rispettando la piena condivisione, tra donne e uomini, dell'esercizio delle responsabilità pubbliche."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: