le notizie che fanno testo, dal 2010

Favero (PD): alternativa al Senato delle istituzioni era immobilismo

"Oggi in Senato ho partecipato ad un voto storico, quello che ha visto l'approvazione, con la maggioranza molto ampia di 179 voti favorevoli, del disegno di legge di riforma costituzionale", spiega in un comunicato Nicoletta Favero, senatrice del Partito Democratico.

"Oggi in Senato ho partecipato ad un voto storico, quello che ha visto l'approvazione, con la maggioranza molto ampia di 179 voti favorevoli, del disegno di legge di riforma costituzionale. Finisce il bicameralismo perfetto e nasce il Senato delle istituzioni, che non esprimerà la fiducia al governo ma rappresenterà Regioni e Comuni e avrà importanti compiti di raccordo tra Stato, Unione europea e territori. Il PD ha votato unito questa riforma epocale, un'altra promessa è stata mantenuta. Ora, dopo l'esame da parte della Camera, la parola passa ai cittadini, che saranno chiamati nell'autunno del prossimo anno a confermare queste scelte attraverso un referendum" sottolinea in una nota Nicoletta Favero.
"L'iter delle leggi sarà più veloce e il Parlamento sarà più capace di recepire le esigenze della società. - assicura l'esponente dem - E' stato un passo importante sulla strada delle riforme, l'alternativa era l'immobilismo, come ha detto in Aula il Presidente emerito Giorgio Napolitano. Anche grazie a questa riforma l'Italia riparte davvero".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: