le notizie che fanno testo, dal 2010

Enrico Letta: PD con Monti dopo elezioni, per nuovo miracolo italiano

Enrico Letta non sembra voler rinunciare al nuovo "miracolo" italiano, e annuncia che dopo le elezioni il PD chiederà l'appoggio a Mario Monti. D'altronde, Enrico Letta e Mario Monti hanno in comune molte più cose di quanto si creda, come la partecipazione di entrambi alle riunioni a porte chiuse del Bilderberg.

Silvio Berlusconi aveva ragione. E' da giorni che sta ripetendo che un voto dato a Mario Monti è un voto dato alla sinistra, anche se oggi Enrico Letta va oltre, lasciando intendere che un voto al PD è in realtà un voto a Mario Monti. Enrico Letta, dalla sede del Partito Democratico, annuncia infatti che "dopo le elezioni, se vinceremo chiederemo ai montiani, al centro, di sostenere il governo Bersani". Come si possa conciliare questa "scelta civica" con "l'ala estrema" del PD che Mario Monti vuole addirittura "tagliare", cioè quella di Nichi Vendola, non è ancora del tutto chiaro. Sembra comunque che Enrico Letta non voglia rinunciare a perseguire il nuovo "miracolo" italiano, non quello di Berlusconi ma quello riferito alla frase scritta dal vicesegretario del PD in un biglietto fatto recapitare ad un Mario Monti appena insediatosi a Palazzo Chigi. "Mario, quando vuoi dimmi forme e modi con cui posso esserti utile dall'esterno. Sia ufficialmente (Bersani mi chiede per es. di interagire sulla questione dei vice) sia riservatamente. Per ora mi sembra tutto un miracolo! E allora i miracoli esistono!" scriveva infatti Enrico Letta. D'altronde, il PD di Enrico Letta e Mario Monti hanno molte più cose in comune di quanto si creda, come la partecipazione di entrambi alle riunioni a porte chiuse del Bilderberg , da cui escono, come potrebbero pensare i "soliti cospirazionisti", programmi davvero "illuminanti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: