le notizie che fanno testo, dal 2010

Dl enti locali: per piccoli comuni obbligo centrale unica solo per acquisti sopra 20mila euro

Accolto dal governo nell'ambito dell'approvazione del dl enti locali l'odg di Giampiero Giulietti (PD) che prevede il ricorso obbligatorio alla centrale unica di committenza per i Comuni con popolazione inferiore ai 5mila abitanti soltanto per l'acquisto di beni, servizi e lavori di importo superiore a 20mila euro.

"L'introduzione, a partire dal 1 settembre 2015, dell'obbligo per i piccoli Comuni di rivolgersi alle centrali uniche di acquisto rappresenta in alcuni casi un ostacolo al buon funzionamento della macchina pubblica nel dare risposte rapide ed efficaci alle esigenze degli enti stessi e dei cittadini, oltre a scontrarsi in molte occasioni con le evidenti difficoltà delle strutture amministrative dei piccoli comuni" sottolinea Giampiero Giulietti, deputato PD che ha presentato un ordine del giorno accolto dal governo nell'ambito dell'approvazione del dl enti locali che prevede il ricorso obbligatorio alla centrale unica di committenza per i Comuni con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti soltanto per l'acquisto di beni, servizi e lavori di importo superiore a 20mila euro.
Il parlamentare dem quindi sottolinea: "Con l'approvazione di questo odg il governo si è impegnato a valutare la possibilità, nei prossimi provvedimenti legislativi, a prevedere che il ricorso per i piccoli comuni alle centrali uniche sia obbligatorio solo per acquisti di importo superiore a 20.000 euro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# amministrative# Comuni# enti locali# euro# governo# PD