le notizie che fanno testo, dal 2010

Dell'Aringa: decreto Poletti non precarizza, ora serve flessibilità a imprese

"Il decreto lavoro non precarizza, anzi va nella giusta direzione" afferma Carlo Dell'Aringa, economista ed ex sottosegretario al Lavoro nel governo Letta, da oggi approda in commissione alla Camera come relatore del decreto Poletti su contratti a termine e apprendistato

Carlo Dell'Aringa, economista ed ex sottosegretario al Lavoro nel governo Letta, da oggi approda in commissione alla Camera come relatore del decreto Poletti su contratti a termine e apprendistato, e da le pagine di La Repubblica lancia un appello: "A chi sta sulle barricate, compresi i colleghi del PD, dico: diamo semplificazione e flessibilità alle imprese in questa fase di timida ripresa. Il decreto lavoro non precarizza, anzi va nella giusta direzione. - ammettendo - Ma possiamo migliorarlo in quattro o cinque punti". Tra i punti che anche Giuliano Poletti è disponibile a cambiare quello sui rinnovi, che "si possono ridurre ragionevolmente a cinque o sei, così che le aziende garantiscano almeno un contratto da sei mesi" spiega Carlo Dell'Aringa, aggiungendo: "Il decreto fa saltare l'obbligo di conferme al 50% di apprendisti, per prenderne di nuovi. Forse era un livello alto, ma tra 50 e zero si può ragionare. E poi ripristiniamo la formazione per gli apprendisti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: