le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl negazionismo: ok alla Camera. Amati (PD): non lede libertà d'espressione

"A pochi giorni dalla commemorazione del rastrellamento del ghetto di Roma, avvenuto il 16 ottobre 1943, accolgo con soddisfazione l'attesa notizia dell'approvazione alla Camera del ddl negazionismo", così in una nota Silvana Amati dal Partito Democratico.

Approvato alla Camera il ddl sul negazionismo, che interviene sulla cosiddetta legge Mancino sui reati di discriminazione introducendo l'aggravante appunto di negazionismo, con la previsione di un aumento di pena quando la propaganda all'odio razziale o il pubblico incitamento alla discriminazione o alla violenza si fondano sulla negazione della Shoah, dei crimini di genocidio e di quelli contro l'umanità e di guerra. Il testo passa ora al vaglio del Senato e il relatore Walter Verini (PD) si augura che il ddl possa venir approvato in via definitiva.
"A pochi giorni dalla commemorazione del rastrellamento del ghetto di Roma, avvenuto il 16 ottobre 1943, accolgo con soddisfazione l'attesa notizia dell'approvazione alla Camera del ddl negazionismo" afferma l'esponente del Partito Democratico Silvana Amati, prima firmataria del provvedimento.
"Sanzionare chi nega o minimizza crimini contro l'umanità o genocidi è un atto di concreto contrasto ad una delle forme più sottili di diffamazione razziale, xenofoba, antisemita e di incitazione all'odio. - aggiunge - Il negazionismo è un inaccettabile abuso di diritto, che non può essere protetto dal diritto alla libertà d'espressione o di ricerca, come riconosciuto anche dalla Corte europea dei diritti dell'uomo."
"Il Senato riceverà ora il testo emendato, come approvato dalla Camera. Emendamenti che non incidono sulla sostanza, introdotti per armonizzare il provvedimento ad altre modifiche normative intercorse negli ultimi mesi. - conclude Amati - Il provvedimento è già stato approfondito a lungo ed è ormai sostenuto da un largo consenso, per questo auspico che il Senato giunga tempestivamente e finalmente all'approvazione definitiva".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: