le notizie che fanno testo, dal 2010

Commercio equo e solidale è legge nazionale. Senaldi (PD): si supera frammentazione

"Finalmente dopo due legislature portiamo a casa il risultato: una legge che regola e sostiene il commercio equo e solidale. Il testo permette di superare la frammentazione delle varie leggi regionali in materia e consente di creare un quadro di riferimento chiaro, complessivo e coerente", così in una nota Angelo Senaldi dal Partito Democratico.

"Finalmente dopo due legislature portiamo a casa il risultato: una legge che regola e sostiene il commercio equo e solidale. Il testo permette di superare la frammentazione delle varie leggi regionali in materia e consente di creare un quadro di riferimento chiaro, complessivo e coerente. E' una legge di cui si sente la necessità sia per ragioni prettamente commerciali, sia per le implicazioni etiche legate a filiere produttive che partono in aree del mondo economicamente disagiate, che il governo sta sostenendo anche con l'incremento degli stanziamenti a favore della cooperazione previsti nella legge di stabilità. Questo provvedimento alza il livello di consapevolezza del consumatore e questo si riflette anche negli altri acquisti in un momento in cui il commercio sta sensibilmente cambiando" afferma in un comunicato il deputato del PD Angelo Senaldi, commentando l'approvazione del ddl sul commercio equo e solidale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: