le notizie che fanno testo, dal 2010

Chiti (PD): in UE non è Schengen che dobbiamo superare ma egoismi nazionali

"L'Europa vive una fase critica, forse la più difficile della sua storia. Non è Schengen che dobbiamo superare ma gli egoismi nazionali", dal PD una dichiarazione di Vannino Chiti.

"L'Europa vive una fase critica, forse la più difficile della sua storia. Rischiamo di vanificare le grandi conquiste fatte, partendo dal sogno del Manifesto di Ventotene" riflette in una nota il senatore del PD Vannino Chiti.
"Serve un nuovo slancio per tenere vivi quegli obiettivi e ideali: c'è un compito di Parlamenti, Regioni, città; sopratutto occorre sollecitare a scendere in campo i giovani, le generazioni Erasmus che più di tutti portano dentro i valori dell'integrazione. - osserva - Abbattere Schengen e vietare ai cittadini europei la libertà di muoversi, costruendo muri e barriere, è frutto di una politica che guarda al passato".
"Non è Schengen che dobbiamo superare ma gli egoismi nazionali. - prosegue il parlamentare - Dobbiamo dar vita ad una nuova stagione di condivisione della sovranità e delle competenze, realizzando una vera democrazia sovranazionale. L'emergenza migranti sta mettendo in mostra un'Europa dell'indifferenza, soffocata da mancanza di solidarietà e dalle paure degli Stati".
"Abbiamo il dovere di accogliere chi scappa dalle guerre e dalla disperazione. - conclude l'esponente dem - Come ha sottolineato il presidente Martin Schulz, un milione di profughi divisi tra oltre 500 milioni di abitanti, in 28 paesi non possono rappresentare un problema. Lo diventano se alcuni paesi si rifiutano di collaborare."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: