le notizie che fanno testo, dal 2010

Avvocati, notai, commercialisti: proposta di legge per obbligo contratti scritti con praticanti

"Rinnovare le professioni di avvocato, notaio e commercialista e favorire la tutela, l'accesso e la crescita dei giovani professionisti. La proposta di legge che ho sottoscritto con altri colleghi, prevede l'obbligo di contratti scritti con praticanti e collaboratori e di pagare un compenso minimo stabilito con decreto dal ministro della Giustizia.", così in una nota Marco Bergonzi dal Partito Democratico.

"Rinnovare le professioni di avvocato, notaio e commercialista e favorire la tutela, l'accesso e la crescita dei giovani professionisti. La proposta di legge, che ho sottoscritto con altri colleghi, prevede l'obbligo di contratti scritti con praticanti e collaboratori e di pagare un compenso minimo stabilito con decreto dal ministro della Giustizia" spiega in una nota Marco Bergonzi, deputato del PD.
"Si vuole eliminare l'assurda situazione di migliaia di praticanti, e anche di professionisti abilitati, che lavorano gratis; - chiarisce - una forma di sfruttamento dei giovani professionisti unica in Europa che ha portato all'attuale numero enorme di professionisti senza reddito. Si precedono anche modifiche degli esami di accesso alle professioni per renderli più moderni ed efficienti e l'abbassamento di tutte le soglie anagrafiche oggi applicabili alle cariche elettive negli ordini professionali, che impediscono un reale accesso dei giovani professionisti agli organi di governo".
"Credo che si tratti di una partita importante per il rinnovo del nostro sistema e delle professioni e di un intervento in favore dei giovani professionisti anche per far sì che chi ha completato gli studi, possa entrare attivamente nel mondo del lavoro nel più breve tempo possibile" osserva in conclusione l'esponente dem.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: