le notizie che fanno testo, dal 2010

Approvato il nuovo Conto Termico. Realacci (PD): 900 milioni per contrastare inquinamento

"È una buona notizia l'emanazione del nuovo Conto Termico. Seppur con un ritardo di oltre un anno arriva in porto una misura importante per contrastare l'inquinamento e rilanciare l'economia a partire dall'efficienza energetica e dalle fonti rinnovabili", così in una nota Realacci, politico del Partito Democratico .

"È una buona notizia l'emanazione del nuovo Conto Termico. Seppur con un ritardo di oltre un anno arriva in porto una misura importante per contrastare l'inquinamento e rilanciare l'economia a partire dall'efficienza energetica e dalle fonti rinnovabili" osserva in una nota Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera.
"Ha una dotazione di 900 milioni di euro, 200 per istituzioni pubbliche e 700 per i privati, ed è fondamentale per ridurre l'inquinamento legato alla produzione di calore che è responsabile di circa il 40% delle emissioni di polveri sottili, oltreché di molti altri inquinanti e di CO2" spiega il deputato PD, chiarendo pèrò: "L'approvazione del nuovo Conto Termico è solo un primo passo, si tratterà ora di applicarlo bene, seguire e monitorare l'efficacia delle nuove norme e farne un pezzo delle politiche strategiche per rispondere all'emergenza smog, andare nella direzione indicata dalla Cop21 di Parigi, tagliare le bollette insieme alle emissioni e rilanciare la nostra economia stimolando l'innovazione e la competitività delle nostre imprese".

© riproduzione riservata | online: | update: 22/01/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Approvato il nuovo Conto Termico. Realacci (PD): 900 milioni per contrastare inquinamento
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI