le notizie che fanno testo, dal 2010

Abruzzo, Pezzopane (PD): approvato 'pacchetto ricostruzione', lotta continua su ddl

"La Commissione Bilancio del Senato ha approvato buona parte del 'pacchetto ricostruzione' per l'Abruzzo che ho presentato al decreto enti locali, grazie al mio impegno e a quello delle relatrici Magda Zanoni e Federica Chiavaroli e alla disponibilità della sottosegretaria Paola De Micheli", così in una nota Stefania Pezzopane dal Partito Democratico.

"La Commissione Bilancio del Senato ha approvato buona parte del 'pacchetto ricostruzione' per l'Abruzzo che ho presentato al decreto enti locali, grazie al mio impegno e a quello delle relatrici Magda Zanoni e Federica Chiavaroli e alla disponibilità della sottosegretaria Paola De Micheli. Nel complesso, le norme licenziate, che devono ottenere il sì definitivo dell'Aula nella prossima settimana, accelerano la ricostruzione e aumentano i controlli e le garanzie contro le infiltrazioni della criminalità organizzata" assicura la senatrice del PD Stefania Pezzopane in una nota replicando alle critiche ricevute.
"L'emendamento 1.8 che è stato approvato ieri nella tarda serata prevede sanzioni e penali per gli inadempimenti di imprese, professionisti, committenti e società fornitrici di servizio. Ma il 'pacchetto' contiene tante altre misure: - aggiunge la senatrice del PD - i centri storici delle frazioni del comune dell'Aquila e degli altri comuni del Cratere potranno accedere al finanziamento pubblico per le parti comuni delle seconde case, così come già avviene per le abitazioni del centro storico del capoluogo; per le chiese e gli edifici parrocchiali e religiosi la stazione appaltante sarà il ministero dei Beni culturali, che potrà acquisire i loro progetti preliminari.
Pezzopane spiega quindi: "Il Comune de L'Aquila potrà prorogare fino al 2017 i contratti dei lavoratori precari impiegati nella ricostruzione. Accettata anche la possibilità di anticipazione finanziaria da parte dei proprietari che intendono ricostruire la propria abitazione con fondi propri. Poi c'è tutto il capitolo delle garanzie antimafia. - e precisa - Un mio emendamento all'art. 11, tutto dedicato alla ricostruzione, ne ha rafforzato i profili di legalità e trasparenza, prevedendo l'autocertificazione antimafia per imprese e professionisti, a pena della nullità dei contratti, anche nella ricostruzione privata. Vengono inoltre previsti l'incompatibilità tra direttore dei lavori e impresa e l'obbligo per le aziende dell'attestazione Soa. Importante anche l'emendamento che alleggerisce i comuni del cratere dal fondo di solidarietà. Considero questi risultati enormi che mettono il nostro territorio colpito dalla tragedia del sisma nelle condizioni migliori per la definitiva ripresa". L'esponente dem conclude anticipando però: "Ovviamente il nostro lavoro continua perché ci sono ancora altre questioni, inserite nella legge organica A.S. 1960 a mia prima firma che, attraverso il percorso parlamentare e di altri provvedimenti dovranno trovare un esito legislativo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: