le notizie che fanno testo, dal 2010

Oscar Pistorius sapeva che avrebbe ucciso. Quello di Reeva Steenkamp fu omicidio volontario

Oscar Pistorius, ben addestrato nelle armi, doveva sapere che qualcuno sarebbe morto quando ha sparato per ben 4 volte nella direzione del piccolo bagno della sua casa. La Corte d'Appello ribalta la sentenza di primo grado e condanna il campione paralimpico per omicidio volontario.

Oscar Pistorius, ben addestrato nelle armi, doveva sapere che qualcuno sarebbe morto quando ha sparato per ben 4 volte nella direzione del piccolo bagno della sua casa. Per la Corte d'Appello non è importante il fatto che chiusa all'interno c'era la fidanzata del campione paralimpico Reeva Steenkamp, tale dinamica basta per ribaltare la sentenza di primo grado e condannare Oscar Pistorius, 29 anni, per omicidio volontario. Pistorius "non ha mai offerto una spiegazione accettabile per averlo fatto" sottolinea il giudice Eric Leach, che nel corso della lettura della sentenza ha evidenziato come l'atleta abbia giocato con la vita della persona che era chiusa in bagno. La Corte d'Appello ha quindi spiegato che la sentenza di primo grado, che ha condannato Pistorius a omicidio colposo, è viziata da errori in quanto il giudice Thokozile Masipa non si è soffermata nel cercare di stabilire se Pistorius prevedeva che le sue azioni avrebbero potuto portare ad una uccisione. Il giudice Eric Leach non si è soffermato nello scoprire se Oscar Pistorius sapeva che dentro il bagno c'era la fidanzata Reeva Steenkamp, incentrando invece la sua decisione sul "dolus eventualis" prevista nella legge sudafricana, cioè che una persona può prevedere che le sue azioni possono portare alla morte di una persona ma va avanti comunque nel compierle. Secondo la legge sudafricana, una persona non ha il diritto di sparare ad un intruso per autodifesa, a meno che l'intruso non rappresenta una minaccia diretta, puntando un'arma carica. La Corte d'Appello ha rinviato il caso all'Alta Corte del Sud Africa che dovrà stabilire gli anni di condanna. Pistorius rischia 15 anni di carcere se non ci saranno attenuanti, e nei prossimi giorni la Procura di Pretoria deciderà se chiedere già la custodia in carcere. Oscar Pistorius non ha assistito all'udienza. Dopo essere stato condannato a cinque anni di carcere, il campione era stato rilasciato lo scorso ottobre, dopo meno di un anno di prigione, ed attualmente è agli arresti domiciliari nella sua villa a Pretoria.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: