le notizie che fanno testo, dal 2010

Osama Bin Laden morto: anche l'Italia potrebbe subire ritorsioni

Osama Bin Laden farà danni anche da morto, sempre se è morto, come molti giornali stanno incominciando a chiedersi. Anche l'Italia potrebbe essere coinvolta in possibili ritorsioni. Anche ai simboli della cristianità, dove sono stati rafforzati i controlli.

L'uccisione di Osama Bin Laden potrebbe portare delle "problematiche" conseguenze al mondo occidentale. Il fatto che l'annuncio del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama sia stato così "trionfalmente mediatico" riguardo all'uccisione del "principe del terrore" potrebbe essere interpretato, secondo gli esperti, come una "sfida aperta" da parte di Al Qaeda e dei simpatizzanti dell'organizzazione terroristica. Mentre le prove dell'eliminazione di Bin Laden ancora non sono state diffuse dalla Casa Bianca, e la stampa certamente "non complottista" di tutto il mondo incomincia a chiedersi come siano andate davvero le cose, la CIA dà "per certo" qualche attacco terroristico di rappresaglia. Per questo motivo tutti i Paesi che hanno partecipato alle varie "missioni di pace" stanno blindando i propri punti "sensibili" come ambasciate, sedi di istituzioni e altri luoghi simbolici. L'Italia, sempre pronta ad imbracciare le armi per portare la pace, sempre va detto nell'ambito e nei confini di missioni internazionali (che hanno il compito di portare anche la libertà), serra i ranghi e aumenta i controlli. In una circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza si legge infatti che l'eliminazione di Osama Bin Laden "potrebbe determinare azioni ritorsive, anche isolate". Anche il luoghi simbolo della cristianità potrebbero diventare degli obbiettivi sensibili. Ecco perché il mondo attende le prove "provate" dell'uccisione di Osama Bin Laden dal Governo americano, visto che, per tutti, sarebbe un po'antipatico subire attacchi terroristici con il "dubbio".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: