le notizie che fanno testo, dal 2010

Osama Bin Laden ad Abbottabad: presto un video de "il passeggiatore"

Osama Bin Laden detto "il passeggiatore" dagli uomini che da un anno tenevano sotto controlla la villa di Abbottabad, in Pakistan. C'era un uomo, infatti, che ogni giorno amava camminare nel cortile, ma mai sono riusciti a scattare una foto del suo volto. Unico indizio? L'altezza.

L'operazione che ha condotto all'uccisione, stando alla versione americana, di Osama Bin Laden sarebbe iniziata circa un anno fa, in seguito ad una intercettazione che ha portato gli USA a cominciare a controllare la ormai famosa villa di Abbottabad. Il "corriere" dello sceicco si è lasciato andare al telefono ad una sola frase: "Sono di nuovo con le persone con cui ero prima". E questa è bastata per i servizi segreti stelle e strisce per capire dove dovevano concentrare le proprie ricerce. Da allora, un continuo monitorare la villa in Pakistan, tanto da scoprire che ogni giorno, solo all'interno del cortile senza mai uscire dalle mura di cinta, un uomo amava camminare per circa un paio d'ore. "Il passeggiatore", lo chiamavano gli americani, che sospettavano potesse essere Osama Bin Laden ma non ne avevano la certezza, perché (naturalmente) in questi mesi non sono mai riusciti ad inquadrarlo in volto. Un unico indizio poteva far sospettare che si potesse trattare del "principe del terrore", e cioè il fatto che era alto, molto alto. Ma quanto alto? Bin Laden arrivava a superare l'1,90 metri, ma gli uomini di Obama non riuscivano a calcolarne l'altezza, perché "il passeggiatore", furbissimo, non camminava mai vicino a dei punti di rifermento, quali porte e finestre. Ma da dove usciva per andare in cortile? E' questa una delle tante domande dei soliti "complottisti" che circola in rete. Il dubbio era atroce, sembra di capire, ma non abbastanza da impedire l'operazione. Una volta ucciso Osama Bin Laden, però, per fugare tutti i dubbi sulla sua identità (d'altronde il volto era ormai "raccapricciante" e quindi forse irriconoscibile), sembra che sia stato chiesto ad un membro del commmando dei Navy Seals di sdraiarsi accanto al cadavere per paragonare l'altezza. Un metodo scientifico che sembra aver colpito anche Barack Obama visto che, una volta venuto a conoscenza della procedura, avrebbe commentato: "Abbiamo assegnato un elicottero da 60 milioni di dollari a questa operazione. Forse ci potevamo permettere anche un metro per misurare l'altezza". Comunque, per la cronaca, ora ci sarebbe una ulteriore prova che quello in Pakistan era Osama Bin Laden: il militare era alto 1,82 metri, e il cadavere di quell'uomo risultava più lungo di vari centimetri. Sembra comunque che l'amministrazione Obama abbia preso la decisione di diffondere dei video "che riguardano sia l'attività di propaganda di Bin Laden, mai diffusi, sia la sua la vita quotidiana nel suo nascondiglio". A questo punto, quindi, in molti sono curiosi di vedere da che tipo di angolazione è stato ripreso Osama Bin Laden "il passeggiatore".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: