le notizie che fanno testo, dal 2010

Omaggio a Kurtág per i suoi 90 anni: su Radio3, prima serata 19 febbraio

"Un omaggio ai novant'anni del grande compositore ungherese György Kurtág con un concerto proprio nel giorno del suo compleanno: lo propone l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nell'ultimo appuntamento con la rassegna di musica contemporanea Rai NuovaMusica 2016 in diretta su Radio3 venerdì 19 febbraio alle 21.00 su Radio3", si divulga in un comunicato dalla tv di Stato.

"Un omaggio ai novant'anni del grande compositore ungherese György Kurtág con un concerto proprio nel giorno del suo compleanno: lo propone l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai nell'ultimo appuntamento con la rassegna di musica contemporanea Rai NuovaMusica 2016 in diretta su Radio3 venerdì 19 febbraio alle 21.00 su Radio3 dall'Auditorium Rai 'A. Toscanini' di Torino" espone in una nota la tv pubblica.
"Il violoncellista Francesco Dillon e il pianista Emanuele Torquati interpretano il Doppelkonzert op. 27 n. 2 per violoncello, pianoforte e gruppi strumentali di Kurtág, commissionato dall'Ensemble Intercontemporain, dall'Ensemble Modern e dall'Alte Oper di Francoforte. Kurtág dedicò il concerto doppio a Zoltán Kocsis, Miklós Perényi e Péter Eötvös, solisti e direttore della prima esecuzione mondiale avvenuta a Francoforte nel 1990" si prosegue.
"Al suo debutto sul podio dell'Orchestra Rai il direttore d'orchestra estone Olari Elts, che propone anche Testament - Music for orchestra di Brett Dean, scritto nel 2008 rifacendosi al 'Testamento di Heiligenstadt' di Beethoven del 1802, che contiene le ultime volontà del compositore di Bonn, ormai consapevole della natura irreversibile dei suoi disturbi uditivi" si continua.
"Completa il programma Der Walddämon. Scene da un romanzo di Fabio Vacchi - si conclude nel comunicato -, composto nel 2014 e tratto dal romanzo 'D'un tratto nel folto del bosco' dello scrittore israeliano Amos Oz; il brano è proposto a Torino in prima esecuzione italiana. A partire dalle 20.30, in collaborazione con Club To Club Festival che presenta The Italian New Wave, il pubblico è accolto nel foyer dal live set del producer Not Waving, che propone anche, nell'intervallo del concerto, la rielaborazione elettronica del Doppelkonzert di Kurtág."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: