le notizie che fanno testo, dal 2010

Opg: ok decreto alla Camera. Chiusura slitta a 31 marzo 2015

La Camera approva il decreto per il superamento degli Opg, la cui chiusura slitta al 31 marzo 2015. Il sottosegretario alla Salute Vito De Filippo esprime soddisfazione perché "l'approvazione della norma sugli Ospedali psichiatrici giudiziari, che non è solo una proroga ma contiene anche misure di civiltà".

"Intendo esprimere soddisfazione per l'approvazione della norma sugli Ospedali psichiatrici giudiziari, che non è solo una proroga ma contiene anche misure di civiltà" afferma in una nota il sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, commentando l'approvazione alla Camera del decreto per il superamento degli Opg, con 294 "sì" e 109 "no". Slitta al 31 marzo 2015 lo stop definitivo agli Opg, data in cui gli ex manicomi criminali dovranno essere sostituiti da strutture residenziali sanitarie per l’esecuzione della misura di sicurezza (Rems). Con il decreto, il ricovero in Opg si attiva solo quando ogni altra misura risulta inidonea a far fronte alle pericolosità sociali. De Filippo sottolinea infatti che con la norma sugli OPG "per i nuovi condannati il giudice applicherà la misura solo come estrema ratio" ed inoltre "c'è il superamento del concetto di pericolosità sociale". Il provvedimento pone fine anche "ai cosiddetti ergastoli bianchi, - continua il sottosegretario - la fine dimenticata dei condannati al ricovero". Nel decreto è stata inserita infatti una norma che fa cessare la restrizione in Opg a tempo illimitato. I ricoveri nelle Rems non potranno quindi durare più del massimo della pena prevista per il reato commesso. Vito De Filippo assicura quindi che il ministero collaborerà con le Regioni al fine di permettere il rispetto del nuovo termine di chiusura degli Opg.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Camera# Opg# Regioni# Vito De Filippo