le notizie che fanno testo, dal 2010

Olimpiadi invernali Sochi 2014: curve sci alpino difficili e salti alti

Prime impressioni dei quattro azzurri dello sci alpino in gara per queste Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Per Christof Innerhofer e Peter Fill la pista di Sochi 2014 è "bella e faticosa" con "curve difficili e salti alti", mentre per Werner Heel "in piano ti addormenti un po'". Dominik Paris rivela invece: "Nella parte bassa la neve si spacca un po', ci sono dei grumi".

In attesa delle prove cronometrate di venerdì 7 febbraio, la FISI (Federazione italiana sport invernali) riporta le prime impressioni dei quattro azzurri dello sci alpino in gara per queste Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Dopo la prima prova della discesa maschile Christof Innerhofer si dice "soddisfatto" perché quello di Sochi 2014 "è un tracciato con molte curve difficili" e per questo "molto divertente". "Su questa pista si consuma tanta energia, - ammette Innerhofer - sotto ho sciato un po' troppo guardingo. Ci sono solamente 5" di piatto, ma anche quel tratto c'è poco da staccare la spina perché si gira in ogni caso". Anche per l'azzurro Peter Fill la posta di Sochi 2014 è "molto bella e faticosa, - osservando - il terreno è molto mosso, soprattutto nella parte bassa, in pianura. Sotto invece non più tanto stancante, mentre i salti sono abbastanza alti". Per Werner Heel invece la pista "fino a metà è divertente, poi in piano ti addormenti un po' " perché "ci sono distanze più lunghe fra una porta e lunga". Di tutt'altro avviso Dominik Paris che considera la pista di queste Olimpiadi invernali di Sochi 2014 "molto bella", spiegando: "Sembrava più difficile in ricognizione, alla fine mi è sembrata abbastanza facile. Qui è molto lucido ogni salto, ma gli sci tengono bene. - rivelando - Nella parte bassa la neve si spacca un po', ci sono dei grumi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: