le notizie che fanno testo, dal 2010

Olimpiadi invernali Sochi 2014, azzurri sci alpino: "vicini ad una medaglia"

In attesa della gara di domenica 9 febbraio, seconda giornata di prova della discesa maschila di sci alpino di queste Olimpiadi invernali si Sochi 2014. Gli azzurri però si sentono pronti e Werner Heel assicura: "Siamo vicini ad una medaglia". Peter Fill aggiunge: "Non penso che possa vincere chi non è un grande discesista".

Seconda prova della discesa maschile di sci alpino a Rosa Khutor, con il miglior tempo dell'austriaco Matthias Mayer con 2'06"51, 27 centesimi meglio dello svizzero Carlo Janka e 55 centesimi meglio di Svindal. Ma gli azzurri dello sci alpino sentono di essere "vicini ad una medaglia" come afferma Werner Heel, che aggiunge: "Abbiamo il potenziale per salire sul podio. Per me è uno stimolo ulteriore il fatto di non esserci riuscito per pochissimo all'Olimpiade passata. Abbiamo tutti la sufficiente esperienza e sappiamo cosa ci aspetta. Lavoriamo per dare il massimo". Come riporta la FISI (Federazione italiana sport invernali), nella seconda prova di discesa di queste Olimpiadi invernali di Sochi 2014 Werner Heel si piazza 11esimo con 1"46 di ritardo, mentre l'azzurro Peter Fill si aggiudica il quinto posto, con 62 centesimi di ritardo da Matthias Mayer. "Oggi ho provato a tirare più di ieri e infatti non ho preso subito la linea migliore. - spiega Peter Fill - I salti c'erano eccome, si saltava parecchio. La pista è veramente bella e impegnativa, chi vincerà qui sarà quello che riuscirà a fare la discesa più tosta: ci vuole molta tecnica, molto coraggio e anche un po' di fortuna. Non penso che possa vincere chi non è un grande discesista". Come spiega la FISI, l'azzurro Christof Innerhofer ha tirato invece solo nella metà inferiore del tracciato, da qui il suo 26esimo tempo. "Nella prima parte ho sciato da turista, sono stato molto easy. - ammette Christof Innerhofer - Ieri avevo spinto nella parte in alto, oggi in basso. E' una scelta ben precisa che mi serve a risparmiare energie per la gara di domenica. Io credo che la strategia di gara non si limiti solo al momento della gara, ma riguarda anche ciò che si fa nei giorni precedenti". Prova compromessa invece per Dominik Paris che ha commesso un brutto errore infilando il braccio destro in una porta e praticamente fermandosi. Domani sabato 8 febbraio è in programma la terza prova di discesa maschile di sci alpino, in attesa della gara olimpica di domenica 9 febbraio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: