le notizie che fanno testo, dal 2010

Olimpiadi: Tokyo 2020 è candidata. Partite di calcio a Fukushima?

Tokyo è assolutamente determinata a vincere la sfida per le Olimpiadi 2020 contro le candidature di Roma e Madrid. La riscossa post tsunami sarebbe coronata da questo appuntamento mondiale. E le partite di calcio potrebbero essere giocate a Fukushima, per dare un bel segnale. Geiger?

E dopo Madrid e Roma è arrivata anche la candidatura di Tokyo per le Olimpiadi 2020. Per la capitale giapponese di tratta di un "riscatto dopo il sisma", come ha avuto modo di dichiarare il governatore di Tokyo Shintaro Ishihara che non pensa assolutamente che, oltre all'effetto Fukushima, ci possa essere anche l'effetto Pyeongchang (sede dei Giochi invernali nel 2018, quindi sempre in Asia). Tokyo ha ospitato i giochi nel 1964 e nel 2016 ha perso contro Rio de Janeiro. Curioso è il fatto che proprio Shintaro Ishihara all'epoca della candidatura per il Giochi Olimpici del 2016 (era il settembre 2009) aveva dichiarato che le Olimpiadi del 2016 sarebbero potute essere le ultime "della storia umana" non certo a causa dell'apocalisse nucleare delle centrali atomiche giapponesi (ovviamente ancora "immerse" nel futuro), ma per via del "riscaldamento globale". Diceva il governatore di Tokyo: "Gli scienziati hanno detto che abbiamo superato il punto di non ritorno". Ironicamente oggi è molto più ottimista per Tokyo 2020 nonostante il problema, lungi dall'essere risolto, dei reattori in crisi. Intanto Takeda Tsunekazu del Comitato olimpico giapponese assicura che "le prefetture duramente colpite dal sisma sono disponibili ad ospitare le partite di calcio", significa probabilmente che a Iwate, Miyagi e ovviamente a Fukushima si terranno i tornei sul tappeto erboso. Cesio permettendo, ovviamente.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: