le notizie che fanno testo, dal 2010

Olimpiadi 2012 nuoto: in finale Marin. Staffetta con Pellegrini fuori

Prime gare di nuoto in queste Olimpiadi 2012 di Londra. Conquista la finale dei 400 misti Luca Marin, mentre è stata eliminata la staffetta 4x100 stile libero donne con Federica Pellegrini. In semifinale per i 100 farfalla Ilaria Bianchi e per i 100 rana Fabio Scozzoli. Domani Federica Pellegrini nuota i 400 stile libero.

Cominciate le gare di nuoto della XXX edizione dei Giochi Olimpici di Londra 2012. I primi azzurri ad entrare in acqua in queste Olimpiadi 2012 sono stati Luca Marin e Federico Turrini, insieme nella quinta ed ultima serie dei 400 misti. Federico Turrini chiude i 400 misti al 19esimo posto con 4'17"22, e viene quindi eliminato. Si conquista un posto in finale, invece, Luca Marin, che ha ottenuto il sesto tempo generale con 4'13"02. La finale di nuoto delle Olimpiadi 2012 dei 400 misti maschili andrà in onda, in diretta tv su Sky e Rai, alle ore 20.30 (ora italiana). Dopo la gara, Luca Marin esprime tutta la propria soddisfazione per il risultato, sottolineando comunque che "per il podio è dura". "Credo che serva 4'09" o 4'09" e mezzo - spiega Luca Marin - Hagino, che ho già incontrato a Roma al Settecolli sta bene. Questo è quello che volevo. In batteria ho tirato e nel pomeriggio cerco di riposare". Alla domanda se "è tornato il vero Marin" il portacolori dell'Aniene afferma solo di "stare bene e questo giova anche dentro l'acqua". Un po' di delusione per Federico Turrini ma non troppa: "Questo tempo al mattino ci può stare. Fino a rana ho cercato di stare con gli altri, poi ho un po' sofferto nella frazione a stile libero. Ora penso a fare un bel 200". Ilaria Bianchi agguanta invece la semifinale (sempre alle ore 20:40) dei 100 farfalla, chiudendo in 58"42, a trenta centesimi dal suo record italiano nuotato a Pechino 2008 e a 17 centesimi dal primato personale in tessuto di quest'anno (58"25), che commenta dopo la gara: "La piscina è abbastanza scorrevole ma saprò dirvi di più questa sera, perché io al mattino non rendo molto". Eliminato ai 400 stile libero, invece, Samuel Pizzetti, piazzandosi al 17esimo posto con 3'50"93, che però non si lamenta: "Quest'anno ho nuotato poco e mi manca la resistenza. Ho preparato bene gli Europei ma non c'è stato tempo per le Olimpiadi. Esserci è comunque un traguardo importante". Nei 400 misti donne eliminata invece Stefania Pirozzi, esordiente alle Olimpiadi, arrivata 22esima con 4'45"61, lontana quindi dal suo personale (4'40"48 del 2011) e dal 4'40"88 del 15 giugno al trofeo Settecolli Herbalife che l'aveva promossa ai Giochi Olimpici. "L'emozione era così tanta che nei primi 200 metri non riuscivo a capire come stavo andando - ammette Stefana Pirozzi - Potevo fare molto meglio ma sono contenta lo stesso. Essere arrivata a Londra è il più bel regalo che potessi farmi. Qui c'è un'atmosfera magica; questa è un'esperienza unica". Semifinale (questa sera alle 21:30), invece, nei 100 rana per Fabio Scozzoli, mentre viene eliminato Mattia Pesce (che chiude al 23esimo posto). Fabio Scozzoli ha nuotato in 59"99, per la prima volta quest'anno sotto il minuto, che commenta: "Non mi aspettavo così tanti 59" ma ci sono anch'io, anche se molto alto. Stasera ci sarà da lottare per un posto in finale. Io sono pronto". Eliminata anche, arrivando 12esima, la staffetta 4x100 stile libero, pur chiudendo la prima mattinata londinese con il record italiano. Alice Mizzau, Federica Pellegrini, Laura Letrari ed Erica Ferraioli hanno infatti stabilito il primato italiano con 3'39"74, migliorando di 10 centesimi il precedente del 21 maggio a Debrecen (con Buratto al posto di Letrari) che valse il pass olimpico. Non c'è però troppa tristezza tra le atlete azzurre, "dispiaciute per la mancata qualificazione in finale ma soddisfatte del record", come sottolinea Erica Ferraioli. Federica Pellegrini precisa che tutte erano consapevoli del fatto che "sarebbe stato difficile questa mattina con la staffetta veloce", precisando però che "il massimo che potevamo fare lo abbiamo fatto e allora va bene così". "Io volevo fare un passaggio molto veloce e non vedevo l'ora di entrare in acqua - conclude Federica Pellegrini - Ho rotto il ghiaccio e domani ci sono i 400 stile libero", la cui finale è fissata alle 22:20.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: