le notizie che fanno testo, dal 2010

Olimpiadi 2012 nuoto: finale 200 sl. Pellegrini: "per sognare ancora"

Federica Pellegrini vuole "tornare a sognare" e agguanta la finale dei 200 stile libero, in programma per oggi 31 luglio alle Olimpiadi 2012 di Londra. In palio, non solo l'oro, ma l'imbattibilità della campionessa di nuoto.

Si riscatta da tutte le critiche e le analisi supponenti Federica Pellegrini, che il 29 luglio si è classificata solo quinta nei 400 stile libero di queste Olimpiadi 2012 di Londra, paventando anche l'idea di prendersi alla fine dei Giochi un anno sabbatico. Dopo aver ottenuto nella mattinata di ieri il primo tempo delle batterie dei 200 stile libero, con 1'57"16, Federica Pellegrini non sbaglia niente nella semifinale. Dopo aver atteso con la giusta concentrazione la fine della prima semifinale, guardando vincere con un po' di sorpresa l'australiana Bronte Barrat, Federica Pellegrini è pronta a tuffarsi: nei 100 metri è terza (57"63) e ai 150 metri tocca seconda (1'27"64) dietro la Mcclacthe (1'27"43) che gioca in casa, ma la rimonta è vicina. Al tocco finale Federica Pellegrini è prima in 1'56"67, suo secondo crono dell'anno che gli consente di conquistare la sua terza finale olimpica nei 200 stile libero, in programma oggi 31 luglio alle 20:41 (ora italiana). Dopo la gara Federica Pellegrini è chiara: "Non mi interessano le critiche quando sai di aver dato tutto - e aggiunge - Volevo toccare davanti per giocarmi tutto in finale. C'è molta stanchezza anche da parte delle avversarie e in finale incideranno tanti fattori. Spero di poter tornare a sognare". Finora, a far sognare l'Italia è stata proprio Federica Pellegrini, da tanti anni a questa parte. Quella di oggi nei 200 stile libero è infatti per Federica Pellegrini la terza finale olimpica nella disciplina, quando cominciò ad entrare nella leggenda del nuoto a soli 16 anni, con l'argento di Atene 2004. Sempre nei 200 sl, poi, argento ai Mondiali di Montreal 2005 e bronzo nel 2007 ai Mondiali di Melbourne, per iniziare quindi la serie di imbattibilità: oro a Pechino 2008, campionessa del mondo a Roma 2009 (dove divenne la prima e unica atleta a scendere sotto il muro dell' 1'53), oro agli Europei di Budapest nel 2010, oro ai Mondiali di Shanghai nel 2011 e oro europeo di Debrecen nel maggio scorso. La finale di oggi dei 200 stile libero alle Olimpiadi 2012 di Londra, come dice Federica Pellegrini, è quindi per "continuare a sognare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: