le notizie che fanno testo, dal 2010

Londra 2012 ginnastica ritmica: la Kanaeva cerca l'oro e la storia

Nella finale individuale di ginnastica ritmica in programma oggi a Londra 2012, la russa Evgeniya Kanaeva tenterà di conquistare il secondo oro consecutivo ad una Olimpiade, entrando di diritto nella storia di tale disciplina.

La grande favorita di queste Olimpiadi di Londra 2012 nell'individuale della ginnastica ritmica è senza dubbio la russa Evgeniya Kanaeva (tradotto in italiano anche Evgenija Kanaeva), già oro a Pechino 2008. Evgeniya Kanaeva è anche campionessa mondiale ed europea, e nei mondiali di Mie (Giappone) del 2009 è riuscita a conquistare ben 6 medaglie d'oro, vincendo ogni specialità, ed entrando così nella storia della ginnastica ritmica. Non paga, sale sul gradino più alto del podio anche ai Mondiali di Mosca del 2010 e di Montpellier del 2011. Evgeniya Kanaeva non si lascia scappare neanche le medaglie iridate degli Europei di ginnastica ritmica, vincendo nel 2009 a Baku (Azerbaigian) l'oro in 5 le specialità, mentre nel 2010 a Brema è sua la medaglia più preziosa nel concorso individuale. Continua la sua ascesa anche agli Europei di Minsk del 2011, portando a casa l'oro nel concorso a squadre, al cerchio, al nastro, argento alla palla. Evgeniya Kanaeva è molto conosciuta in Italia, poiché milita nel nostro Campionato di Serie A, con l'Etruria di Prato, mentre la connazionale Daria Dmitrieva che cercherà di batterla alle Olimpiadi 2012 di Londra gareggia sempre nel Bel Paese con la San Giorgio '79 di Desio. A coronare i molteplici successi della Kanaeva manca proprio il secondo oro a cinque cerchi, che tenterà di conquistare oggi nella finale individuale di ginnastica ritmica di queste Olimpiadi di Londra 2012, conquistata dominando la classifica dopo le prime quattro rotazioni di qualificazione. Se a Evgeniya Kanaeva riuscirà l'impresa, la russa diventerà la prima ginnasta della storia a vincere due ori consecutivi alle Olimpiadi nell'individuale di ginnastica ritmica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: