le notizie che fanno testo, dal 2010

Ginnastica artistica Olimpiadi 2012: dopo Italdonne finale All Around

Continuano le gare per l'Italia della ginnastica artistica in queste Olimpiadi 2012 di Londra. Dopo il settimo posto dell'Italdonne nella finale a squadre, oggi è il turno di Enrico Pozzo e Paolo Ottavi, nella finale ginnastica artistica individuale All Around.

Chiudono in settima posizione le ragazze della ginnastica artistica nella finale a squadre di ieri, con il punteggio complessivo di 167.930 (VO 42.366; PA 41.666; TR 41.999; CL 41.899), riuscendo quindi ad entrare, dopo tanti anni, nell'ottetto che conta. A Pechino 2008, infatti, le ragazze della ginnastica artistica chiusero al decimo posto, e quattro anni fa c'era sempre Vanessa Ferrari, che a Londra 2012 intende riscattarsi. Dopo la gara Vanessa Ferrari rivela che "nella palestra di riscaldamento, poco prima di entrare, sono rimbalzata male sul duro, prendendo una forte botta dietro" spiegando di non essere ancora "riuscita a recuperare", tanto che se tira su la gamba, le fa male. "Ma niente di grave - rassicura poco dopo - e l'errore sulla terza diagonale al corpo libero è solo una conseguenza di quel colpo. Il volteggio l'ho fatto meglio delle qualifiche, peccato l'uscita all'arrivo. Alle parallele, forse non si è visto, mi è riuscito un gran recupero, su un passaggio dove ero stortissima. Alla trave, infine, sono salita tranquilla, tanto non avremmo mai recuperato sulla Gran Bretagna (sesta con 170.495)". Carlotta Ferlito, che anche in queste Olimpiadi 2012 di Londra è stata seguita dalle telecamere di MTV per la docu-fiction "Ginnaste-Vite Parallele", sottolinea infatti come sia "bello entrare nella storia", riferendosi al miglior piazzamento azzurro da quando esiste il cosiddetto Concorso IV, ossia la finale. Parlando del reality di MTV, Carlotta Ferlito spiega di essere "felice di aver contribuito a dare più notorietà alla ginnastica artistica - sottolineando - E' una disciplina che merita, pregna di valori esportabili. Ho tanti fan, che saluto, anche se preferirei averli per i miei successi in pedana, non per un programma in TV. Ma questo dipende soltanto da me. Domani, intanto, mi riposo e poi pensiamo alla finale del Concorso Generale". Le Olimpiadi per Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito, infatti, non si chiudono qui. Le ginnaste dell'artistica hanno infatti conquistato un posto nella finale nel Concorso Generale, in programma giovedì 2 agosto a partire dalle 17:30 (ora italiana). Venessa Ferrari si è piazzata nella classifica individuale All Around al sesto posto, mentre Carlotta Ferlito è 17esima. Carlotta Ferlito precisa però che un po' di concentrazione, nel corso della finale di ginnastica artistica a squadre di ieri, è stata persa a causa del "frastuono assordante"del North Greenwich Arena. "Il pubblico esultava talmente tanto all'uscita dei parziali USA da non permetterci di trovare la concentrazione - precisa Carlotta Ferlito - Sono soddisfatta della mia prestazione. Ho aperto entrambe le prove di squadra, domenica in qualifica con la parallela ed oggi al corpo libero. L'altra volta ero stata presa da una crisi di pianto, nel warm up, sentivo la grande responsabilità dell'esordio sugli staggi, proprio l'attrezzo che mi è meno congeniale. Questa sera invece sono entrata più rilassata, anche perché preferisco gareggiare tardi. I muscoli, rispetto al mattino, sono più svegli, più caldi". Anche Vanessa Ferrari ammette di essere stata disturbata dal "frastuono del pubblico", raccontando: "Stavo lì tranquilla a fare le mie parti artistiche, quasi mi ero dimenticata di stare alle Olimpiadi. Poi è arrivato il boato sul risultato di un'americana e mi sono ricordata dov'ero". L'oro in questa finale di ginnastica artistica delle Olimpiadi 2012 di Londra, infatti, è stato conquistato dagli Stati Uniti, con il punteggio totale di 183.596. Argento invece alla Russia con 178.530 e bronzo per la Romania con 176.414, che non manca il podio olimpico da Montreal '76. Cina (174.430), Canada (170.804) e Gran Bretagna (170.495) conquistano invece rispettivamente il quarto, quinto e sesto posto, mentre dietro all'Italia c'è il Giappone (166.646) in ottava posizione. Vanessa Ferrari svela però che lei tifava per la vittoria della Russia, spiegando come a suo giudizio "gli USA siano troppo avvantaggiati dal volteggio" perché "con quel 48.132 hanno ammazzato subito la gara. La colpa però non è loro ma del Codice dei Punteggi, forse un po' sbilanciato sui 4 attrezzi". Vanessa Ferrari quindi conclude: "Non ho visto l'errore della Afanaseva al corpo libero, però ho guardato bene la Izbasa. Lei parte da meno di me, me la posso giocare". Vanessa Ferrari, infatti, cercherà di conquistare una medaglia anche nella finale di ginnastica artistica corpo libero, in programma il 7 agosto, ore 17:20. L'Italia della ginnastica artistica in queste Olimpiadi 2012 di Londra scenderà però nuovamente in pista oggi mercoledì 1 agosto. Al North Greenwich Arena è in programma oggi, infatti, la finale individuale All Around, a partire dalle ore 17:30 italiane, che vede gareggiare i generalisti Enrico Pozzo, piazzatosi al 19esimo posto del Concorso Generale con il totale di 86.898, e l'esordiente Paolo Ottavi, al 21esimo posto a quota 86.331.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: