le notizie che fanno testo, dal 2010

Ginnastica artistica Olimpiadi 2012: Dog Morandi a caccia di medaglie

Medaglia di legno purtroppo per l'azzurro Alberto Busnari, nella finale ginnastica artistica cavallo con maniglie, nonostante l'invenzione di un proprio esercizio. In programma oggi in queste Olimpiadi 2012 di Londra per la ginnastica artistica maschile la finale anelli di Matteo Morandi.

Oggi 6 agosto, in queste Olimpiadi 2012 di Londra, per la ginnastica artistica maschile è il gran giorno dell'azzurro Matteo Morandi, che si è conquistato la finale (in programma alle ore 15:00 italiane) grazie al secondo parziale agli anelli (15.766) che lo vede ad un decimo dal campione olimpico, il cinese Yibing Chen (15.858). "Tutti a tifare per il Dog" invita infatti Alberto Busnari dopo aver chiuso al quarto posto la sua finale al cavallo con maniglie, chiamando Matteo Morandi con il soprannome con cui è conosciuto nell'ambiente della ginnastica. Busnari assicura che Matteo Morandi "è tranquillo" e che "può fare bene", anticipando che il ginnasta degli anelli se "la vedrà sostanzialmente con il cinese, il brasiliano e uno dei due russi". Matteo Morandi era invece ieri seduto nella tribuna del North Greenwich Arena per assistere alla gara di Alberto Busnari, che ha conquistato la medaglia di legno a soli due decimi dal terzo classificato. Medaglia d'oro nella finale al cavallo con maniglie della ginnastica artistica maschile va all'ungherese campione del Mondo Krisztian Berki, nonostante il pari merito a quota 16.066 con il britannico Louis Smith, penalizzato da un'esecuzione di poco più bassa (9.166 contro 9.066) che gli regala quindi l'argento. Medaglia di bronzo invece per l'altro britannico, Max Whitlock con 15.600, mentre l'azzurro Alberto Busnari chiude con 15.400. "A volte con molto meno puoi vincere una medaglia - commenta l'amico e collega ginnasta Enrico Pozzo, anche lui sugli spalti - e invece oggi Alberto, malgrado un esercizio che non gli avevo mai visto fare, neppure in allenamento, resta a mani vuote". Alberto Busnari ha infatti inventato un esercizio che porta il suo nome (uno Stockli inverso alla verticale, trasporto 3-3, 360 gradi di rotazione e ritorno in mulinello o mulinello Thomase) che "la FIG dovrebbe elevare da F a G nel Codice dei Punteggi" spiega lo stesso atleta dopo la finale al cavallo con maniglie, dicendosi infatti comunque contento del buon esito della gara perché una volta sceso dall'attrezzo ha compreso di essere "riuscito a dimostrare l'enorme lavoro che c'era dietro", e riferendosi all'esercizio da lui inventato sottolinea: "Credo, dopo tanti anni, di aver lasciato un segno in questa specialità". Per Alberto Busnari questa di Londra 2012 è probabilmente l'ultima Olimpide, perché, ammette lui stesso, quelle di Rio 2016 sono troppo lontane, anticipando però che il prossimo anno "ci saranno Europei e Mondiali individuali", che gli potranno regalare ancora soddisfazioni. In queste Olimpiadi 2012 di Londra l'ultima possibilità di conquistare una medaglia nella ginnastica artistica maschile risiede quindi Matteo Morandi, ma il 7 agosto, in programma dalle ore 17:20 italiane, il sogno olimpico azzurro della ginnastica artistica continua con Vanessa Ferrari, in finale per il corpo libero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: