le notizie che fanno testo, dal 2010

Rio 2016: argento nel beach volley. Nicolai e Lupo: ci rifaremo a Tokyo 2020

Medaglia storica per l'Italia del beach volley. Paolo Nicolai e Daniele Lupo vengono battuti in finale dai brasiliani campioni del mondo e si mettono al collo l'argento, prima medaglia olimpica per l'Italia in questa disciplina.

Anche se non riluce d'oro, quella conquistata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo è una medaglia storica per il beach volley italiano. E' infatti la prima volta in 20 anni, da quando cioè il beach volley è stato introdotto alle Olimpiadi (era Atlanta 1996), che l'Italia sale sul podio in questa disciplina. La scalata verso il gradino più alto di Nicolai e Lupo è stata fermata solo dai padroni di casa nonché campioni del mondo, i brasiliani di Alison e Bruno Schmidt. Gli azzurri sono stati infatti battuti 2-0 (21-19, 21-17) nel corso di una avvincente finale che si è svolta nell'Arena di Copacabana, sotto una pioggia battente.

Primo set Nicolai e Lupo avevano accumultato inizialmente quattro punti di vantggio (5-1), ma nel corso del parziale i brasiliani lo hanno recuperato e dall'8-8 i padroni di casa sono sempre stati avanti, fino al 17-14 quando gli azzurri sono riusciti a cogliere la parità prima sul 18-18 e poi sul 19-19. A regalare il set ai brasiliani però due errori in attacco di Nicolai e Lupo. Nel secondo parziale i brasiliani si sono portati in vantaggio già a metà del set e la prima palla del match ball è arrivata sul 19-15. Nicolai e Lupo hanno quindi dovuto accontentarsi di una medaglia d'argento in queste Olimpiadi di Rio 2016.

"Siamo venuti qui ai Giochi sperando e sognando di arrivare ad una medaglia: ma quando ti qualifichi per la finale logicamente cerchi in tutti i modi di vincere. Non ci siamo riuscito perché i brasiliani hanno giocato molto bene" ammette al termine del match Paolo Nicolai. "C'è un po' di delusione per aver perso la finale, ma sono molto felice di aver vinto questa medaglia. Era importante per l'Italia e per il beach volley italiano" sottolinea anche Daniele Lupo, assicurando: "Ci rifaremo a Tokyo 2020".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: