le notizie che fanno testo, dal 2010

ONU: Mazlan Othman ambasciatrice degli extraterrestri

Brutto colpo per tutti i detrattori degli UFO, degli alieni e della vita extraterrestre. Il sorrisetto di scherno si spegne di fronte all'ONU che sembra pronta a nominare un "ambasciatore" per il "primo" contatto con gli alieni. Brutto colpo anche per i maschietti: è una donna.

E' una notizia curiosa per le masse, ma per gli ufologi e per chi si interessa di vita extraterrestre questa è un'ulteriore conferma che oltre lo spazio vivono altre razze senzienti ed i governi ne avrebbero la prova.
L'ONU starebbe pensando di risolvere alla svelta il problema politico di nominare un ambasciatore per eventuali alieni in visita sul nostro pianeta soprattutto dopo le pubblicazioni della NASA sulla possibilità di vita extraterrestre, almeno statisticamente parlando.
La NASA ha infatti reso pubblico che la sua sonda Keplero dopo aver studiato "solo" 150.000 stelle (stimate ce ne sarebbero 100 miliardi solamente nella nostra Galassia) avrebbe trovato oltre 700 pianeti di cui 140 simili per dimensioni alla Terra, e l'ONU non può stare certo con le mani in mano in caso un disco volante atterrasse sul Pianeta Terra (con intenzioni pacifiche).
Chi sarebbe l'agenzia preposta a trattare con gli Alieni? Chi sarebbe per primo a stringere le sei dita ai discendenti dell'UFO Crash di Roswell del 1947? Obama? Putin? Sarkozy? Berlusconi! Berlusconi? E se qualcuno facesse una gaffe e la cerimonia d'accoglienza finisse come in Mars Attack di Tim Burton? Per scongiurare tutto ciò l'ONU si organizza, anzi da tempo si è già organizzata.
Non è un caso infatti che dal 1962 l'ONU abbia approntato un'agenzia apposita, l'UNOOSA ovvero "Office for Outer Space Affairs" che ufficialmente si occupa di registri spaziali, diritto spaziale, supervisione dei programmi spaziali dei paesi ma è anche accreditata nella controiformazione come agenzia a capo dei "M.I.B.", i Man in Black, gli Uomini in Nero che, come recita Wikipedia Italia sarebbero "nell'ambito della teoria del complotto sugli UFO (...) presunti agenti governativi, vestiti interamente di scuro, incaricati di intimidire o ridurre al silenzio i testimoni di avvistamenti di oggetti volanti non identificati".
Ebbene a capo di questa agenzia attualmente c'è una misconosciuta astrofisica malese che viene descritta dalla stampa internazionale in queste ultime ore come "l'ambasciatrice degli extraterrestri".
La dottoressa Mazlan Othman, 58 anni, già a capo dell'agenzia spaziale della Malesia, spiegherà i dettagli del suo speciale ruolo in una conferenza della Royal Society Kavli Foundation nel Buckinghamshire (contea dell'Inghilterra sud-orientale) la prossima settimana.
Sarebbe infatti lei la soluzione della vexata quaestio riguardante il fatidico "take me to your leader", ovvero la legittima richiesta dell'Alieno appena sbarcato di essere portato dal capo del pianeta Terra.
The Sunday Times ha ottenuto una dichiarazione dell'"ambasciatrice degli alieni" come già tutti la chiamano e la dottoressa Othman risponde diplomaticamente: "Il continuo ricercare di comunicazioni di vita extraterrestre, da parte di diversi enti, mantiene la speranza viva che un giorno l'umanità riceverà segnali di vita aliena. Quando questo avverrà dovremo disporre di una risposta coordinata che tenga conto della delicatezza della questione. L'ONU è già un meccanismo pronto per questo coordinamento".
Si aspetta la conferenza della prossima settimana per sapere quale sia stato il motivo scatenante che, alla vigilia del 2012, vedrà l'ONU nominare un rappresentante per gli Alieni che "potrebbero" fare un salto sul pianeta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: