le notizie che fanno testo, dal 2010

Netanyahu: ONU ipocrita, il blocco rimane

Dopo l'ONU anche la NATO condanna l'attacco di Israele. La Turchia lo definisce un'aggressione mentre le autorità israeliane non ammettono nessuna responsabilità.

Dopo la condanna dell'ONU riguardo l'attacco militare israeliano contro la "Freedom flottilla" che navigava in acque internazionali anche la NATO afferma che c'è bisogno di una inchiesta che chiarisca i punti ancora non chiari sull'accaduto. Si unisce poi all'appello dell'ONU che chiede il rilascio immediato dei civili e delle navi ancora trattenute ad Israele. La Turchia è ferma e dura nel denunciare l'aggressione, come lei stessa deficisce ciò che è accaduto sulla nave turca "Mavi Marmara". Per quanto riguarda i sei italiani ancora sotto il fermo delle autorità israeliane, il Ministro Franco Frattini assicura che stanno bene tutti. Israele invece non sembra volere fare passi indietro e ammettere qualche responsabilità. Dopo aver dichiarato che l'ONU ha dato un giudizio ipocrita continua a difendere l'attacco verso la "Freedom flottilla". Lo stesso Netanyahu afferma che le condanne estere non fermeranno "il blocco navale intorno a Gaza" e quindi forse in pericolo un'altra nave, la "Rachel Corrie" della Free Gaza proveniente dall'Irlanda. Da quanto si apprende pare che dopo quanto è successo non intendano arrendersi di fronte al blocco israeliano.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Franco Frattini# Irlanda# Israele# NATO# ONU# Turchia