le notizie che fanno testo, dal 2010

UE, Commissione Ambiente: ogni Stato può vietare coltivazione OGM

La Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha approvato la nuova normativa sugli OGM, la quale prevede che i singoli Stati membri dell'UE possano limitarne o vietarne la coltivazione "per motivi di politica ambientale" sul proprio territorio anche se questa è autorizzata a livello comunitario.

Oggi, mertedì 11 novembre, la Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha approvato la nuova normativa sugli OGM (organismi geneticamente modificati), la quale prevede che i singoli Stati membri dell'UE possano limitarne o vietarne la coltivazione "per motivi di politica ambientale" sul proprio territorio anche se questa è autorizzata a livello comunitario. Frédérique Ries (Alde, Belgio) precisa: "Allo stesso tempo, ci siamo assicurati un chiaro processo per l'autorizzazione degli OGM a livello europeo, con migliori garanzie e un ruolo chiave per la sicurezza alimentare europea, che per noi è molto importante". La Commissione Ambiente dell'UE ha stabilito inoltre che ogni Stato può decidere la limitazione o il divieto di coltivazione OGM anche in base alla possibile contaminazione transgenica nei confronti delle altre colture e alla persistente incertezza scientifica rispetto alla sicurezza. I deputati europei della Commissione Ambienti sottolineano inoltre che gli Stati membri che decidono di coltivare gli OGM dovrebbero quindi garantire che le colture transgeniche non andranno a contaminare altri prodotti, precisando che dovrà essere rivolta particolare attenzione per evitare una contaminazione transfrontaliera, ad esempio mediante l'attuazione di "zone cuscinetto" con i paesi confinanti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: