le notizie che fanno testo, dal 2010

OGM: su commercio decide ogni Paese. Commissione Ambiente Parlamento UE respinge proposta

La Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha respinto la proposta di consentire ai Paesi dell'UE di decidere individualmente se vietare o meno le importazioni e le vendite di prodotti geneticamente modificati (OGM) sul proprio territorio, così come succede per le coltivazioni.

La Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha respinto la proposta di consentire ai Paesi dell'UE di decidere individualmente se vietare o meno le importazioni e le vendite di prodotti geneticamente modificati (OGM) sul proprio territorio, così come succede per le coltivazioni. In siostanza, i deputati in Commissione hanno considerato che la proposta potrebbe rivelarsi impraticabile e portare alla reintroduzione dei controlli alle frontiere tra i paesi pro e anti OGM, affossando il mercato interno. La raccomandazione della Commissione, approvata con 47 voti favorevoli, 3 contrari e 5 astensioni, sarà messa ai voti dal Parlamento UE nel corso della sessione plenaria del 26-29 ottobre a Strasburgo. Se anche la plenaria respingesse la proposta, le attuali norme resterebbero in vigore e una maggioranza degli Stati membri potrebbe votare l'autorizzazione o il divieto della commercializzazione in tutta l'UE. Se invece non ci sarà la maggioranza per entrambe le opzioni, la decisione dovrà essere presa dalla Commissione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: