le notizie che fanno testo, dal 2010

OGM: studio italiano dice mais transgenico non è rischioso per salute

Una ricerca tutta italiana sostiene che, sulla base dei dati estratti da 21 anni di coltivazioni transgeniche, la coltivazione degli OGM non è rischiosa per la salute umana.

Si riaccende il dibattito sugli OGM. Una ricerca della Scuola Superiore di Sant'Anna e dall'Università di Pisa mette infatti nero su bianco che il mais OGM non è rischioso per la salute umana. Lo studio ha analizzato i dati relativi a 21 anni di coltivazioni geneticamente modificate nel mondo, tra il 1996 - anno di inizio della coltivazione del mais transgenico - e il 2016.

Tutti gli autori assicurano che "lo studio ha riguardato esclusivamente l'elaborazione rigorosa dei dati scientifici e non l'interpretazione 'politica' dei medesimi". I ricercatori ritengono quindi che i dati appena pubblicati permettono di "trarre conclusioni univoche, aiutando ad aumentare la fiducia del pubblico nei confronti del cibo prodotto con piante geneticamente modificate".

"Dovrò fare una causa allo Stato, perché attenta alla mia salute impedendomi di seminare un prodotto sano che non ha bisogno di trattamenti fitosanitari e insetticidi. Sono 20 anni che lo diciamo che non ci sono problemi" commenta a caldo il friulano Giorgio Fidenato. "Voglio seminare questo prodotto - ha aggiunto, parlando con l'Ansa - perché voglio mangiare sano e in maniera economicamente compatibile, altro che biologico, che rappresenta una colossale montatura pubblicitaria".

Fatto sta che nonostante di tanto in tanto arrivino tali rassicurazioni, i consumatori europei non sono affatto propensi a mangiare OGM tanto che nel Vecchio Continente solo due Paesi, Spagna e Portogallo, seminano trasgenico e in un anno si è registrato un ulteriore calo del 4,3% della superficie coltivata.

© riproduzione riservata | online: | update: 15/02/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
OGM: studio italiano dice mais transgenico non è rischioso per salute
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI