le notizie che fanno testo, dal 2010

Pietro Ferrero, erede del colosso della Nutella, morto in Sudafrica

Aveva solo 48 anni, Pietro Ferrero, e un colosso dolciario da ereditare, quello della Nutella e di tutti quei prodotti sotto il marchio, appunto, della Ferrero, la grande azienda di Alba. Anche il nonno Pietro, fondatore del gruppo, era morto giovane, a soli 51 anni.

Aveva solo 48 anni, Pietro Ferrero, e un colosso dolciario da ereditare, quello della Nutella e di tutti quei prodotti sotto il marchio, appunto, della Ferrero, la grande azienda di Alba. Anche il nonno, anche lui Pietro, e fondatore del gruppo, era morto giovane, a soli 51 anni, stroncato da un infarto. Pietro Ferrero, torinese, è stato colpito da un malore mentre era in bicicletta in Sudafrica, in missione di lavoro con il padre Michele e una trentina di dirigenti del gruppo. I vertici della Ferrero erano in Sudafrica per progettare la realizzazione di uno stabilimento vicino a Johannesburg. Pietro Ferrero, insieme al fratello Giovanni, era amministratore delegato della Ferrero Spa ma anche Chief Executive Officer della Ferrero International, holding lussemburghese del gruppo. Piero Ferrero è stato però anche consigliere di Mediobanca, di Allianz e di Italcementi, nel Consiglio di Sorveglianza di Mediobanca, nella Giunta di Confindustria e di Assonime, nel Comitato Esecutivo di Aspen Institute Italia.
Dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi ha ricevuto anche il Premio Leonardo Qualità Italia 2002.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: