le notizie che fanno testo, dal 2010

Nigeria, strage cristiani: 90 vittime, 50 cadaveri bruciati in Chiesa

Sarebbero 90 in tutto le vittime della nuova domenica di sangue per i cristiani della Nigeria. Circa 50 corpi sarebbero stati trovati bruciati in una chiesa , mentre a Jos ucciso un senatore e il leader della maggioranza parlamentare di Plateau.

I cristiani continuano ad essere sotto attacco in Nigeria, dove la violenza non si arresta e non viene arrestata. Come ogni domenica, ormai da mesi, i cristiani tornano ad essere nel mirino di gruppi islamici.
L'attentato che pare aver causato circa 90 morti non è stato ancora rivendicato, ma come sottolineava nell'aprile scorso Andrea Riccardi, ministro per la Cooperazione internazionale , in Nigeria "è in corso una vera e propria epurazione dei cristiani, una pulizia etnica che attraverso assassinii sistematici vuole costringere i cristiani ad abbandonare le terre che hanno sempre abitato e dove convivono con i musulmani da più di mille anni".
Anche il senatore del Pdl Lucio Malan circa due settimane fa, dopo l'ennessimo sanguinoso attentato, evidenziava come "quel che avviene in Nigeria è un tentativo di imporre una religione a forza e allo stesso tempo una testimonianza emblematica delle persecuzioni anti cristiane nel mondo".
Padre Federico Lombardi si augurava infatti che "interventi efficaci riescano ad arginare ed eliminare il terrorismo per il bene di questo grande Paese", ma finora nessun segnale di cambiamento è stato avvertito.
Tra ieri ed oggi la strage è avvenuta nello Stato nigeriano di Plateau, dove gruppi di uomini armati hanno attaccato numerosi villaggi cristiani nei pressi di Jos. Circa 70 i morti, e 50 cadaveri siano stati trovati carbonizzati all'interno di una Chiesa del villaggio di Matsai.
Inoltre, mentre si svolgevano a Jos i funerali di massa delle vittime, un altro gruppo armato ha ucciso più di 20 persone a Jos, tra cui il senatore del nord Plateau, Gyang Dantong, e il leader della maggioranza parlamentare dello Stato, Gyang Fulani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: