le notizie che fanno testo, dal 2010

Nigeria: Boko Haram attacca ancora, 38 morti. Padre Cosmas: una strage

I militanti islamisti Boko Haram continuano a mietere vittime. Ennesimo attacco in Nigeria, questa volta nel villaggio di Dille, situato circa 200 chilometri a sud di Maiduguri. Sarebbero almeno 38 i morti. Padre Timothy Cosmas, responsabile della Commissione giustizia e pace della diocesi di Maiduguri rivela a Misna: "E' stata una strage; il villaggio è stato raso al suolo, non è stata risparmiata nemmeno la chiesa cattolica di San Mosè".

Nuovo attacco sanguinoso di Boko Haram in Nigeria. Questa volta, nel mirino dei militanti islamisti è finito lunedì 14 luglio il villaggio di Dille, situato circa 200 chilometri a sud di Maiduguri, una delle principali città del nord-est della Nigeria. Dopo l'attacco di Boko Haram, il villaggio di Dille è rimasto deserto, con gli abitanti superstiti che sono fuggiti nella boscaglia. Un testimone racconta ad un giornalista che i morti sono almeno 38 anche se, come riporta l'Agenzia di stampa Misna, stando alle prime ricostruzioni, per ora senza conferme, alcune delle vittime sarebbero state uccise in un bombardamento dell'aviazione nigeriana dopo essere state scambiate per militanti di Boko Haram. A Minsa, padre Timothy Cosmas, responsabile della Commissione giustizia e pace della diocesi di Maiduguri rivela: "E' stata una strage; il villaggio è stato raso al suolo, non è stata risparmiata nemmeno la chiesa cattolica di San Mosè". Padre Timothy Cosmas spiega di aver contattato alcuni parrocchiani dopo l'attacco, che gli hanno raccontato "dell'arrivo di un commando di uomini armati a bordo di pick-up e motociclette, delle case date alle fiamme e delle raffiche di mitra". Dall'inizio dell'anno, Boko Haram avrebbe fatto almeno 2.500 morti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Boko Haram# giornalista# Nigeria