le notizie che fanno testo, dal 2010

Nigeria: Boko Haram attacca Baga, è strage. Forse 2.000 morti

Gli islamisti di Boko Haram fanno una nuova strage in Nigeria. Assaltata la città di Baga, dove sono cadute sotto le raffiche dei proiettili sicuramente centinaia di persone, anche se Musa Alhaji Bukar, un alto funzionario del governo nigeriano impotizza che i morti possano essere circa 2.000. Padre Timothy Cosmas a Misna spiega: "La maggior parte delle vittime sono state uccise dopo che sabato scorso gli uomini di Boko Haram hanno occupato la base della forza multinazionale in città".

Gli islamisti di Boko Haram colpiscono ancora. I miliziani del gruppo terroristico hanno assaltato la cittadina di Baga (Nigeria) e "il massacro di innocenti è andato avanti da sabato scorso" come riporta Alhaji Baba Abba Hassan, capo del distretto locale. Sotto le raffiche dei proiettili sono morte sicuramente centinaia di persone, compresi anziani, donne e bambini, anche se Musa Alhaji Bukar, un alto funzionario del governo nigeriano, ipotizza parlando con la BBC che le vittime di Boko Haram possano essere anche 2.000. Per molti inutile anche il tentativo di fuga attraverso il lago Ciad, poiché caduti in acqua e morti affogati come riporta il quotidiano Daily Trust. Padre Timothy Cosmas, responsabile della Commissione giustizia e pace della diocesi di Maiduguri, nel nord-est della Nigeria, racconta all'agenzia di stampa Misna: "E' stata una strage; Baga era una cittadina popolata e con molte attività economiche, nonostante fosse già stata assaltata da Boko Haram". Il religioso spiega: "La maggior parte delle vittime sono state uccise dopo che sabato scorso gli uomini di Boko Haram hanno occupato la base della forza multinazionale in città, abbandonata per altro di recente da un contingente inviato dal Ciad". Padre Cosmas quindi denuncia: "La strage conferma l'incapacità del governo e dell'esercito nigeriano di far fronte all'avanzata di Boko Haram". Tra poche settimane i nigeriani andranno ad elezioni per votare un nuovo Parlamento e Capo dello Stato. Improbabile la rielezione di Goodluck Jonathan, che ha come maggiore avversario Muhammadu Buhari, già presidente della Nigeria dal 1983 al 1985 ma in qualità di Presidente del Consiglio Militare Supremo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: