le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge cyberbullismo e Buona Scuola per rafforzare l'educazione, dice Favero (PD)

Nicoletta Favero del PD commenta l'approvazione in Senato della legge sul cyberbullismo.

"Secondo i dati di Skuola.net, di Censis e Polpost, il 6 per cento degli adolescenti e preadolescenti sono vittime di cyberbullismo in Italia; l'11 per cento ha tentato il suicidio; il 50 per cento delle vittime è autolesionista e ha pensato al suicidio; il 77 per cento dei nostri presidi ci dice che ritiene che sul web sia più frequente il bullismo. Non siamo all'anno zero: abbiamo una buona legge, la legge n. 107, cosiddetta della Buona Scuola, che prevede una serie di misure proprio a sostegno di questo specifico disegno di legge Ferrara, che approviamo oggi, per la prevenzione e la repressione del cyberbullismo e la tutela dei minori" illustra in un comunicato la senatrice del Partito Democratico Nicoletta Favero.

La segretaria della Commissione Lavoro prosegue infine: "La Buona Scuola rafforza l'educazione al rispetto delle differenze, al dialogo tra le culture, la cittadinanza attiva e democratica, l'educazione alla responsabilità, alla solidarietà, alla legalità. Questo provvedimento consente di intervenire sulla rete, in caso di cyberbullismo e di fare prevenzione e rieducazione. Di fronte ai nativi digitali noi adulti dobbiamo recuperare la funzione di educatori, comprendere i pericoli che vengono dall'immersione in una realtà ritenuta erroneamente sempre virtuale, ricominciare a dire dei no."

© riproduzione riservata | online: | update: 31/01/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Legge cyberbullismo e Buona Scuola per rafforzare l'educazione, dice Favero (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI