le notizie che fanno testo, dal 2010

Burdisso, operazione riuscita. Circa 7 mesi di stop, o anche meno

E' stato operato Nicolas Burdisso a Villa Margherita, in seguito al brutto infortunio subito in nazionale. Dopo l'intervento al ginocchio sinistro, la società giallorossa ha comunicato che il difensore della Roma dovrà tenere un tutore per 3 settimane per poi iniziare la riabilitazione.

Dopo due ore sotto i ferri, Nicolas Burdisso può tirare un sospiro di sollievo. Il difensore della Roma è stato operato ieri mattina a Villa Margherita dal professor Cerulli per ricostruire il legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro, la sutura di entrambi i menischi e la riduzione della frattura del piatto tibiale. L'intervento, divenuto necessario dopo l'infortunio subito da Burdisso in nazionale contro la Colombia, è stato seguito anche dai dottori Daniel Martinez, medico della nazionale argentina, e Michele Gemignani, responsabile dello staff medico della Roma. La società giallorossa, in seguito, ha diffuso un comunicato che spiega come il calciatore ora dovrà affrontare circa tre settimane con un tutore prima di iniziare il percorso di riabilitazione. Per maggiori dettagli rispetto ai tempi di recupero si attendono ulteriori esami post-operatori, ma per il difensore argentino si preannunciano almeno 6 o 7 mesi lontano dai campi di gioco. Al termine dell'operazione il prof. Cerulli ha mostrato enorme soddisfazione per la buona riuscita dell'intervento, visto che "l'infortunio era complesso, particolare, perché c'era una lesione sia dei legamenti che dell'osso". "Sono state messe due viti per il trattamento e la sostituzione del crociato posteriore" ha poi spiegato Cerulli, precisando che i tempi di recupero potrebbero variare a seconda della "tempra e la voglia di recuperare da parte di Burdisso che potrebbe anche farli accorciare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Colombia# Nicolas Burdisso# Roma