le notizie che fanno testo, dal 2010

Zingaretti: trovata microspia in ufficio Presidenza. Ritrovamento inquietante

Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti denuncia il ritrovamento di una microspia idonea "all'ascolto e alla registrazione ed atto alla trasmissione all'esterno" negli uffici di presidenza della Regione Lazio. "Ritrovamento inquietante" afferma Nicola Zingaretti, precisando però che la sua amministrazione "continuerà nell'opera di rinnovamento".

Nella sala riunioni del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, è stata trovata una microspia artigianale. Stando alle prime notizie, l'apparecchio per intercettazioni ambientali sarebbe stato rinvenuto nel corso di una bonifica della sala. "Nella giornata di sabato, nel corso di una periodica verifica delle difese fisiche ed elettroniche a tutela della privacy e della sicurezza degli uffici della Presidenza, è stato rinvenuto dentro una poltrona della sala riunioni un complesso apparato elettronico idoneo all'ascolto e alla registrazione ed atto alla trasmissione all'esterno" rivela infatti Nicola Zingaretti, chiarendo: "La Regione ha ovviamente informato del ritrovamento l'arma dei carabinieri per la dovuta denuncia, e immediatamente la procura della Repubblica di Roma dell'avvenuto ritrovamento". Zingaretti conclude: "La presidenza della Regione confida al più presto che le indagini facciano luce su questo ritrovamento inquietante. Da parte nostra continueremo nell'opera di rinnovamento, trasparenza e autonomia a difesa dell'interesse pubblico che abbiamo iniziato sin dal primo giorno del nostro arrivo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: