le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge stabilità 2015, Zingaretti: Regioni finanziano scelte dettate da UE

Durante la conferenza stampa convocata dalle Regioni, il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, chiarisce che se passassero i tagli previsti nella legge di stabilità 2015 i cittadini "vedrebbero vanificata l'ipotesi di abbassare le tasse", e denuncia: "Le Regioni sono chiamate ora a condividere il raggiungimento di obiettivi di finanza pubblica dettati dall'UE, e a finanziare scelte che non abbiamo preso noi ma il governo".

Nel corso della conferenza stampa convocata dalle Regioni, dedicata alla legge di stabilità 2015 varata dal governo Renzi, interviene anche il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, concorde con Sergio Chiamparino sul fatto che i tagli previsti in Finanziaria impatteranno soprattutto sulla sanità e trasporto pubblico. "Il Lazio finalmente è alla vigilia dell'uscita del commissariamento in sanità, e abbiamo programmato per il 2016 la fase della riduzione dell'Irpef e dell'Irap. Se passassero questi tagli i cittadini vedrebbero vanificata l'ipotesi di abbassare le tasse perché i soldi finanziano altre scelte di politica economica" chiarisce immediatamente Zingaretti, aggiungendo: "Questa è una pratica che logora o rompe la lealtà dei rapporti interistituzionali, perché sottopone livelli di governo eletti a suffraggio universale a un metodo di assunzione delle decisioni che entra nel vivo della carne". Zingaretti sottolinea: "E' molto semplice abbassare le tasse con
i soldi degli altri. - e fa notare - Le Regioni sono chiamate ora a condividere il raggiungimento di obiettivi di finanza pubblica dettati dall'UE, e a finanziare scelte che non abbiamo preso noi ma il governo. Questo è un punto che emerge in tutta la sua enormità". Su Twitter, il governatore del Lazio puntualizza infatti: "Nei provvedimenti del governo c’è scritto ‘taglio trasferimenti a Regioni’, ma significa tagli a trasporto pubblico, sanità, borse di studio".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: