le notizie che fanno testo, dal 2010

Scissione PD sarebbe disastro: io non torno ai DS 2.0, dice Latorre

Nicola Latorre del PD riflette sul pericolo di una scissione nel PD.

"Lo scenario internazionale e interno è cambiato radicalmente rispetto a quando Matteo Renzi è sceso in campo. Per questo penso che la proposta politica del PD vada aggiornata con una svolta che spetta a Renzi, segretario del PD, guidare" spiega Nicola Latorre, senatore del Partito Democratico, intervenendo ieri a Omnibus su La7.

"Il PD è l'unica forza politica che può governare il Paese nella nuova fase che si è aperta. Una scissione va assolutamente evitata perché sarebbe disastrosa non solo per il partito ma per l'Italia. Quanto alla legge elettorale - sottolinea il presidente della Commissione Difesa a Palazzo Madama -, guai a utilizzarla per imbrigliare il dibattito politico e per allontanare o avvicinare la data delle elezioni. Spetta al Parlamento, anche alla luce della sentenza della Consulta, discuterne con rapidità".

"Il Paese deve essere nelle condizioni di votare in qualsiasi momento con una legge elettorale adeguata e omogenea tra Camera e Senato. Se il PD si rompe, io non torno indietro nei DS 2.0 e non resto nella Margherita 2.0. Vado a casa", dichiara infine.

© riproduzione riservata | online: | update: 08/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Scissione PD sarebbe disastro: io non torno ai DS 2.0, dice Latorre
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI