le notizie che fanno testo, dal 2010

Vendola chiede primarie ma per Penati (PD) sono secondarie

Nichi Vendola, governatore della Puglia, insiste e chiede che le primarie vengano organizzate subito. Per Filippo Penati (PD) "il candidato alla premiership" è Bersani. Apertura solo a coalizioni "senza limiti", ma Vendola non vuole "allenze cucite col filo del trasformismo".

Nichi Vendola, governatore della Puglia, insiste e chiede che le primarie vengano organizzate subito, perché "più breve è il lasso di tempo che avremo a disposizione più forte sarà il bisogno di immettere nel motore elementi propulsivi", come afferma in una intervista a "La Repubblica".
Una richiesta che però non sembra verrà accolta, visto che Filippo Penati, capo della segreteria politica del segretario del PD, afferma in una intervista ad Affaritaliani.it che "il candidato alla premiership" il PD ce l'ha già e si chiama Pier Luigi Bersani, che è già "stato scelto in primarie vere, meno di un anno fa".
Quindi la discesa in campo di Sergio Chiamparino e di Nichi Vendola non sembra trovare molto spazio nel PD, tranne che in una possibile "coalizione per superare il lungo periodo berlusconiano", come afferma sempre Filippo Penati, aggiungendo che per questo motivo dovrà essere "più larga possibile". Tanto da sottolineare che non vi saranno limiti all'alleanza.
Indirettamente, però, le parole di Vendola rispondono a tale pensiero, affermando che se "le alleanze sono cucite col filo del trasformismo, esse vivranno di una precarietà di fondo".
Per Vendola, infatti, una maggioranza può tenere nel tempo solo se il filo conduttore dell'alleanza "è quello della responsabilità nazionale e di una visione euromediterranea". Concludendo di non aver timore di "discutere con nessuno", nemmeno con "l'arcipelago cattolico".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: