le notizie che fanno testo, dal 2010

Vendola: Lombardia è regione più mafiosa. Formigoni: è un miserabile

Nichi Vendola spiega che i Tg nazionali non hanno mai associato "le facce di Letizia Moratti e Roberto Formigoni" in merito alle vicende della sanità lombarda pervasa dall'ndrangheta. E Formigoni risponde: Vendola "è un miserabile".

A chi gli chiedeva un commento sullo stato della sanità in Lombardia, Nichi Vendola, governatore della Puglia e leader di Sel, ha risposto (a margine di un incontro alla Borsa di Milano) che "non abbiamo avuto la fortuna di vedere sui Tg nazionali la faccia di Letizia Moratti e Roberto Formigoni associati alle vicende di cronaca giudiziaria che raccontano quale sia il livello di pervasività della 'ndrangheta" nella sanità lombarda, appunto.
E Nichi Vendola poi continua: "La 'ndrangheta controlla le Asl e i boss organizzano le proprie riunioni negli ospedali, ha un circuito di appalti interno a tutte le pubbliche amministrazioni lombarde - concludendo - Sarebbe interessante affrontare questo nodo" ma anche il fatto che "la Lombardia è la regione più mafiosa d'Italia".
Vendola chiude il discorso spiegando infine: "La Lega Nord, nonostante una sistematica predicazione antimeridionale, non è stata molto schizzinosa verso quei meridionali che fanno riferimento alle 'ndrine. E' convenuto alle classi dirigenti del Nord vivere di omertà istituzionale raccontando le mafie come un problema etnico-territoriale del Mezzogiorno. Faceva parte del racconto malevolo di un'altra parte del Paese, però oggi il risveglio è amaro".
Parole dure e concetti molto chiari, come spesso ci ha abituato Nichi Vendola, e che ottengono l'immediata replica di Roberto Formigoni, che però sembra preferir attaccare personalmente il leader di Sel affermando: "Vendola è un miserabile, lo sapevamo e lo conferma, fra l'altro ripete le stesse parole che ha detto venti giorni fa, quindi probabilmente è sotto effetto di qualche sostanza".
Pronta la replica di Nichi Vendola, che ribatte: "Formigoni non si è arrabbiato, ha letteralmente perso le staffe. Se cerca qualcuno dedito all'uso di sostanze stupefacenti non si deve rivolgere a me, può guardarsi attorno - rilanciando - Formigoni evita il merito della questione: uno dei capi dell'ndrangheta era il direttore generale che lui aveva scelto per dirigere un'Asl".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: