le notizie che fanno testo, dal 2010

Primarie PD 2012: Nichi Vendola, tra i due litiganti il terzo gode?

Tra Luigi Bersani e Matteo Renzi, i grandi favoriti nei sondaggi delle primarie del centrosinistra Italia Bene Comune , la vera sorpresa potrebbe essere Nichi Vendola, che a poche ore dal voto scrive, o meglio legge, una lettera diretta alla "sinistra sparsa, sparpagliata, ferita, frammentata, disincantata, incazzata".

Tra i due litiganti, il terzo gode. Potrebbe essere questo il risultato finale delle primarie del PD, con Nichi Vendola che su Facebook fa già il segno di vittoria. Nichi Vendola ricorda infatti di aver sempre perso nei sondaggi ma non alle urne, e nelle ultime ore incassa anche l'appoggio del sindaco di Milano Giuliano Pisapia che afferma: "Ho ascoltato i programmi di tutti i candidati e alla fine ho deciso di votare la persona alla quale mi lega una vicinanza politica e personale e, soprattutto, decenni di impegno comune su temi che oggi sono diventati patrimonio del centrosinistra". Tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi, quindi, la grande sorpresa di queste primarie del PD, da cui uscirà il nome del candidato premier della coalizione del centrosinistra Italia Bene Comune, potrebbe essere proprio Nichi Vendola, che promette la rinascita di quei valori che un tempo fecero grande l'Italia e che oggi sono, da una maggioranza di analfabeti funzionali , non solo derisi ma letteralmente non compresi.

Nonostante tv e radio abbiamo dato grande spazio soprattutto a Pier Luigi Bersani e a Matteo Renzi, gli sporadici interventi di Nichi Vendola sono sicuramente rimasti impressi. Solo ieri al TG1 Nichi Vendola, in una brevissima intervista, ribadiva come la sinistra abbia "bisogno soprattutto di mettersi in rapporto con la vita dei giovani, con i linguaggi giovanili, ricordando che non c'è parola più moderna della parola eguaglianza o della parola solidarietà, o dell'espressione giustizia sociale - aggiungendo - La modernità di chi vende l'anima al mercato a me non piace. A me piace la modernità di chi afferma il primato della dignità e dei diritti delle persone rispetto al mercato". Ecco quindi che a poche ore dal voto delle primarie del centrosinistra Nichi Vendola scrive (o meglio legge) una lettera alla sinistra, quella sinistra "sparsa, sparpagliata, ferita, frammentata, disincantata, incazzata".
Ecco la lettera diretta alle donne e agli uomini della sinistra, che riassume non tanto il programma di Nichi Vendola ma la sua vis ideale:

"Cara Sinistra, forse questo è un momento importante per rimettere insieme le forze, le idee, e attraversare un passaggio durissimo, drammatico, quello che è stato segnato dall'egemonia dell'agenda Monti, una operazione politica e culturale particolarmente raffinata, e cioè fare cose di destra e chiamarle tecnica. Il modo tecnico di sottrarre a tutti noi la possibilità anche di una contesa esplicitamente politica. Il passaggio non è facile, perché l'Italia e l'Europa oggi vedono mettersi insieme ingredienti come la recessione, la disoccupazione di massa, la caduta libera della credibilità della democrazia, e sono ingredienti che quando si miscelano determinano una crepa, una lacerazione non solo del tessuto sociale ma anche del tessuto democratico. In passato quando questi tre elementi si sono incrociati, le narrazioni populiste, reazionarie, hanno coltivato la terra dei risentimenti, dei veleni culturali, e la crepa si è allargata ed è diventata una catastrofe. Per quello forse il campo in cui giocare è questo qui: le primarie del centrosinistra. Non c'è un esito scontato, non c'è garanzia del buon risultato. C'è un campo di battaglia. E' quello in cui a noi tocca il compito, qualunque sia il sentimento o il risentimento che ci portiamo addosso, di provare a rompere il recinto. Il recinto delle culture liberiste, il recinto della soggezione, della sinistra al racconto del mondo fatto da coloro che hanno vinto negli ultimi 30 anni. Rompere il recinto: ce la possiamo fare, o forse non ce la faremo. Io penso, cara sinistra, che sarebbe una colpa grave non provare a romperlo quel maledetto recinto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: