le notizie che fanno testo, dal 2010

Italicum, Nichi Vendola: atteggiamento Renzi inaccettabile. Sel voterà contro

Nichi Vendola chiarisce che l'atteggiamento di Matteo Renzi sulla proposta di riforma di legge elettorale è inaccettabile, avvertendo: "Se quel testo arriva in Parlamento così come è stato presentato, noi di Sel voteremo contro".

"Non credo che Matteo Renzi e Silvio Berlusconi abbiano sottoscritto patti d'acciaio. C'è un'intesa tra loro? Vedremo la proposta concreta. Ma se così fosse, sarebbe un patto con il diavolo. Il rischio del trappolone c'è, per noi e per il Paese. Di certo, una cosa è chiara: se con la scusa del voler impedire veti da parte delle minoranze si vuole invece impedire che queste minoranze esistano, allora sarà battaglia" scriveva su Facebook Nichi Vendola, leader di Sel (Sinistra ecologia e libertà), il giorno dell'incontro nella sede del PD tra il Cavaliere e il segretario democratico. La "proposta concreta" sulla legge elettorale è stata quindi esposta da Matteo Renzi nel corso della direzione del PD, dove chiarisce che è stata pensata per portare a compimento il bipolarmismo ed evitare i "ricatti" dei partiti più piccoli. L'Italicum, come Renzi ha ribattezzato la proposta di legge elettorale, è oggi approdata in Commissione Affari costituzionali alla Camera, con il veto però del segretario del PD che chiarisce che non dovrà subire modifiche, altrimenti cadrà il governo. Dal canto suo, Nichi Vendola scrive oggi su Facebook: "Sulla riforma del sistema elettorale, siamo di fronte a un atteggiamento inaccettabile: quello del prendere o lasciare. Qualcuno, per la fretta o per la voglia matta dell'alleanza con Forza Italia, potrebbe addirittura peggiorare il Porcellum. Non accettiamo ricatti: se quel testo arriva in Parlamento così come è stato presentato, noi di Sel voteremo contro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: