le notizie che fanno testo, dal 2010

New York: "lupo solitario" spara alla folla all'Empire State Building

Panico a New York davanti all'Empire State Building. Una sparatoria con due vittime e almeno due feriti (ma si parla già di otto o dieci). Esclusa la pista terroristica. Si parla di un "lupo solitario". L'omicida è stato freddato dalla polizia di New York.

Nei pressi dell'Empire State Building di New York, all'incrocio tra la 34esima strada e la Fifth Avenue è avvenuta stamattina una sparatoria che ha portato a due morti e ad almeno due feriti. Lo riferisce la polizia di New York che afferma che, tra i corpi a terra, c'è anche l'uomo che ha sparato. Secondo gli investigatori la sparatoria non dovrebbe essere di matrice terroristica ma legata al gesto di un folle. Il Wall Street Journal parla invece di una rapina 'andata storta' mentre il New York Post scrive di una lite tra colleghi poi degenerata. I media americani comunicano invece che i feriti potrebbero essere otto o dieci e che l'uomo che ha sparato sulla folla sarebbe stato prontamente freddato dalla polizia. Le prime ricostruzioni parlano di un folle che ha sfoderato una pistola di grosso calibro e che ha sparato, come in un film, alla testa di un altro uomo. Poi avrebbe incominciato a sparare all'impazzata contro i passanti. Il panico si è impadronito della folla ma la polizia avrebbe immediatamente circondato l'Empire State Building e freddato l'uomo. Si parla già di un "lupo solitario" anche se ogni ipotesi investigativa rimane aperta. Proprio il giorno che Anders Behring Breivik è stato condannato alla pena massima (21 anni prorogabili) a Oslo.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/08/2012

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
New York: "lupo solitario" spara alla folla all'Empire State Building
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI