le notizie che fanno testo, dal 2010

Ligabue: Emilia live Campovolo slitta 22 settembre. Aspettando Nevruz

Il manager di Luciano Ligabue, dalla pagina Facebook del rocker di Correggio, annuncia che il concerto per l'Emilia di Campovolo slitta al 22 settembre. In molti si aspettano di vedere sul palco anche Nevruz Joku, che ha visto la sua casa a Cavezzo distrutta.

Slitta al 22 settembre la seconda data del cosiddetto "Emilia live", quella che si sta organizzando a Campovolo. Il giorno del concerto è passato quindi dal 15 settembre al 22 dello stesso mese, come comunica il manager di Luciano Ligabue direttamente dalla pagina Facebook del rocker di Correggio, che parteciperà anche al Concerto per l'Emilia del 25 giugno allo stadio Dall'Ara di Bologna, serata organizzata dal Beppe Carletti dei Nomadi a cui parteciparanno #tanti artisti emiliani, tranne il grande assente Vasco Rossi.
Canteranno per beneficenza, per portare un po' di sostegno, sia morale e che materiale ai terremotati dell'Emilia Romagna, Francesco Guccini, Zucchero, Laura Pausini, Cesare Cremonini, Samuele Bersani, Luca Carboni e #tanti altri, tra cui anche Caterina Caselli.
Al concerto per l'Emilia al Dall'Ara di Bologna, Luciano Ligabue "parteciperà con un set acustico di due canzoni chitarra e voce così come ci è stato chiesto dagli organizzatori", spiega sempre il manager Maioli, mentre quello a Campovolo è ancora tutto da organizzare, perché d'altronde "i tempi non sono cosi stretti".
Ma c'è anche qualcun'altro che sta preparando un evento "parallelo". Nevruz Joku infatti, che forse all'Emilia live non è stato invitato perché nato a Caserta, anche se da quando ha 3 anni vive a Cavezzo, cittadina distrutta dal terremoto, sta organizzando "un grande evento artistico in collaborazione con l'Associazione benefica 'Convivio delle Muse' e con il contributo delle più importante cariche istituzionali emiliane, nonché artisti italiani e internazionali, che interverranno portando la loro musica a sostegno delle persone che come me sono state duramente colpite dal terremoto", come scrive il cantautore sulla sua pagina di Facebook.
Nevruz Joku, infatti, ha visto la sua casa, a Cavezzo, "piegarsi come fogli di carta", come rivela al settimanale "Visto", raccontando di come stava dormendo quando è giunto il terremoto.
"Quando ero a letto ho sentito un rumore sinistro - racconta Nevruz - mi è caduta polvere addosso e le pareti della stanza si sono messe a ballare. Per terra c'erano vetri e io camminavo cercando di non tagliarmi i piedi, ma non trovavo l'uscita, la paura mi prendeva alla gola, pensavo di morire".
Ora Nevruz è ospite a casa di amici è sta riorganizzando la sua vita, non dimenticando allo stesso tempo le altre persone colpite come lui dal terribile sisma in Emilia Romagna del 20 e 29 maggio scorso.
Anche per questo motivo, #tanti suoi fan sperano che per il concerto di Campovolo del 22 maggio gli organizzatori non dimentichino la stella dell'ultimo X Factor targato Rai 2.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: